Maria Antonietta, raggi x confermano l’amore col conte svedese 

Pubblicato da in data 28 Luglio 2020

Maria Antonietta, raggi x confermano l'amore col conte svedese

Maria Antonietta (fonte: Wikipedia /Wikimedia Commons)

Pubblicato il: 29/07/2020 13:37

Quella che è stata a lungo una semplice supposizione, ora è stata autenticata da una tecnologia all’avanguardia: la regina di Francia Maria Antonietta (1755-93) e il conte svedese Axel de Fersen (1755-1810) ebbero una relazione sentimentale. Setacciata attraverso raggi X e scanner, la loro corrispondenza ha rivelato ciò che gli amanti segreti avevano voluto nascondere.

Dopo un lungo lavoro di analisi su quindici lettere, piene di cancellature, scambiate tra il 1791 e il 1792, un team di ricercatori francesi è riuscito a scoprire l’identità del corrispondente segreto della regina di Francia, consorte di Luigi XVI e decapitata durante la Rivoluzione, e a leggere per la prima volta le missive nella loro interezza.

Sono state completamente decifrate otto delle quindici lettere ampiamente rimaneggiate, come riferisce il quotidiano “Le Figaro”, grazie al sofisticato programma Rex II, realizzato congiuntamente dal Centre de Recherche sur la Conservation (Crc) et il laboratorio Dynamiques patrimoniales et culturelles di Parigi.

Le lettere riapparvero nel 1877 attraverso il barone Rudolf Maurits von Klinckowström, nipote di Axel de Fersen, prima di essere acquistate a Londra più di cento anni dopo dall’Archivio Nazionale di Francia. Molti passaggi della corrispondenza furono fatti ‘sparire’ ad arte: parole, righe, persino interi paragrafi furono cancellati a penna, con inchiostro nero, rendendoli illeggibili alla vista.

Ora gli scienziati del programma “Rex II”, finanziato dalla Fondation des sciences du patrimoine e sostenuto dagli Archivi nazionali francesi, sono stati in grado di scoprire i segreti a lungo celati. Con la tecnica della spettroscopia di fluorescenza a raggi X, è stato possibile ai ricercatori distinguere gli inchiostri dalle cancellazioni e gli inchiostri dai testi. E così confermare l’ipotesi di una relazione sentimentale tra Maria Antonietta e Axel de Fersen, sospettata da tempo dagli storici, ma mai provata.

“Addio, ti amo follemente”, scrisse Fersen in una delle lettere. I due piccioncini si scambiarono questi messaggi tra il giugno 1791 e l’agosto 1792 quando la famiglia reale viveva agli arresti domiciliari alle Tuileries. Finora sconosciuto dai documenti storici come amante di Maria Antonietta (anche se circolavano sospetti), Axel de Fersen era ben noto come l’organizzatore della “fuga a Varennes”, durante la quale il re e la sua famiglia tentarono di lasciare Parigi, ma ciò comporterà l’arresto di Luigi XVI. Il nobiluomo svedese fu anche il rappresentante non ufficiale della regina presso le corti d’Europa fino alla dichiarazione di guerra con l’Austria nell’aprile 1792.

Se l’esistenza di una relazione tra la regina e il gentiluomo è ora ben accertata dai ricercatori, queste lettere non sembrano comunque riportare alcuna rivelazione particolare neanche sui loro legami sentimentali. “Questi nuovi documenti ristabiliti nella loro interezza non formano una corrispondenza erotica, o anche strettamente parlando, d’amore, dal momento che nessuna di queste lettere, scritte tra la fine di settembre 1791 e l’inizio di gennaio 1792, è interamente dedicata a questo tema”, ha spiegato Isabelle Aristide, conservatrice presso gli Archivi nazionali.

Ma chi avrebbe tenuto segreta questa relazione, arrivando al punto di cancellare il contenuto delle lettere con l’inchiostro nero? Per i ricercatori c’è un solo indiziato: lo stesso Axel de Fersen. Gli specialisti del team degli Archivi nazionali di Francia, dove le lettere sono depositate, hanno infatti scoperto che molte delle note della regina erano state trascritte dal gentiluomo svedese. Confrontando l’inchiostro delle trascrizioni con quello usato per le cancellature delle lettere tra i due amanti, hanno scoperto che era stato Fersen a apportare le modifiche. Inseguito e ricercato dai rivoluzionari, avrebbe così evitato di danneggiare la regina.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background