Fase 3: ‘Revolution’, palestre Virgin Active aprono all’abbonamento digitale  

Pubblicato da in data 30 Luglio 2020

Fase 3: 'Revolution', palestre Virgin Active aprono all'abbonamento digitale

La palestra digitale

Pubblicato il: 31/07/2020 17:05

Le palestre Virgin Active aprono all’abbonamento digitale. La ricerca continua di Virgin Active sta riscrivendo il modo di fruire l’allenamento, aprendo nuovi scenari con l’introduzione di tecnologie digitali applicate al fitness. “Ma è durante il lockdown che è parsa subito chiara la rivoluzione di un brand che metteva a disposizione l’estensione digitale dei suoi club”, dicono i vertici del brand. “E la community del fitness, compreso i numerosi nuovi adepti strappati all’ozio, ne ha premiato l’expertise e la competenza, realizzando più di 12 milioni di interazioni con i workout Revolution sui suoi canali social. A dimostrazione del desiderio – ed esigenza – di benessere del nostro Paese”, spiegano.

Virgin Active ha deciso quindi di estendere l’esperienza digitale di Revolution, a tutti, attraverso abbonamenti studiati anche per chi non è socio dei Club fisici e che danno libero accesso ad una library di workout e la possibilità di accedere a dirette di allenamenti fra i più efficaci ed emozionanti al mondo. Ad oggi infatti l‘app MyVirginActive ospita più di 400 video on demand divisi per disciplina, a cui si aggiungono, ogni settimana, 70 nuove sessioni in diretta.

In questo modo Revolution raggiunge chiunque lo desideri, ovunque si trovi, con sette categorie di allenamento: Cycle, Running, Grid, Training, Recovery, Strength, Yoga e Pilates, disponibili in cinque lingue: italiano, francese, inglese, tedesco e spagnolo.

Per questo, lo studio di registrazione Revolution di via Durini a Milano non chiude mai. Regia, produzione, luci, fotografia, e soprattutto i migliori Live Trainer che con il loro carisma rendono l’esperienza di allenamento unica, assicurando tecnica, performance e qualità dei workout, sempre unita alla sfera emozionale che comprende aspetti motivazionali, ritmo e musica.

“Oggi, con 38 club in tutta Italia, Revolution e una multidisciplinarietà nel dna, Virgin Active si avvia a diventare una Netflix del fitness, leader nel suo settore grazie anche al costante dialogo con i suoi appassionati e all’incessante ricerca dell’innovazione, con il risultato di una sempr’Lo e maggiore personalizzazione delle offerte”, dicono da Virgin Active.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background