Cauda (Gemelli): “Plaudo all’ordinanza di Speranza, rischi senza distanze sui treni” 

Pubblicato da in data 31 Luglio 2020

Cauda (Gemelli): Plaudo all'ordinanza di Speranza, rischi senza distanze sui treni

(Fotogramma)

Pubblicato il: 01/08/2020 18:28

“Occorre un bilanciamento fra la protezione della salute e gli aspetti economici, ma in questa fase rinunciare al distanziamento sui treni sarebbe stato rischioso. Ecco perché plaudo all’ordinanza del ministro Roberto Speranza su treni e mezzi di trasporto: va nella giusta direzione“. A dirlo all’Adnkronos Salute è Roberto Cauda, ordinario di Malattie infettive all’Università Cattolica del Sacro Cuore e direttore dell’Unità operativa di Malattie infettive della Fondazione Policlinico Gemelli Irccs di Roma.

“Credo che lo stop del distanziamento sui treni – aggiunge – sia stata una fuga in avanti pericolosa, in questa fase in cui i dati ci dicono che dobbiamo tenere alta la guardia. Il virus circola ancora, abbiamo casi importati, ma anche autoctoni. E se fino ad ora l’Italia ha adottato decisioni corrette, come ci riconoscono anche dall’estero, non dobbiamo però mollare adesso”, conclude Cauda.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background