Nave quarantena da Trapani ad Augusta, sindaco: “Gestione romana maldestra” 

Pubblicato da in data 20 Agosto 2020

Nave quarantena da Trapani ad Augusta, sindaco: Gestione romana maldestra

Fotogramma /Ipa

Pubblicato il: 21/08/2020 10:00

Ha lasciato Trapani in direzione di Augusta (Siracusa) la nave quarantena ‘Aurelia’. L’imbarcazione della compagnia Snav partita da Lampedusa con 273 migranti a bordo, tra cui anche una ventina positivi al Covid-19, ieri mattina era giunta a Trapani posizionandosi nelle acque antistanti il litorale nord della città e suscitando la dura reazione del sindaco, Giacomo Tranchida, che aveva emesso un’ordinanza per vietare lo sbarco dei migranti e del personale dell’equipaggio.

La nave, infatti, originariamente destinata al porto di Corigliano Calabro era stata successivamente ‘dirottata’ nella cittadina siciliana, dove già si trova un’altra nave quarantena, la ‘Azzurra’. Una scelta duramente criticata da Tranchida, che appresa ieri sera “per le vie brevi” la notizia dello spostamento di nave Aurelia ha disposto la revoca dell’ordinanza di divieto di sbarco emessa precedentemente, denunciando, però, la “maldestra gestione romana” della vicenda.

“Agli atti del comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica – dice – la verità sulla maldestra gestione romana della nave Aurelia. Mi auguro che tale scivolone ne eviti altri per il futuro. Per me l’argomento è chiuso e preferirei utilizzare il mio tempo per occuparmi dei problemi della città di Trapani, sperando che altri non ne provochino ulteriori, invece di aiutare a risolvere quelli decennali esistenti”, conclude Tranchida.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background