Covid, Federazione scuole cattoliche: “Disparità intollerabili” 

Pubblicato da in data 27 Agosto 2020

Covid, Federazione scuole cattoliche: Disparità intollerabili

(Fotogramma)

Pubblicato il: 28/08/2020 17:23

Roma, 28 ago.(Adnkronos) (Dav/Adnkronos)

“Disparità” e “discriminazioni” sono “intollerabili. Virginia Kaladich, presidente della Federazione delle scuole cattoliche paritarie, ormai alla vigilia della ripresa della scuola, parlando con l’Adnkronos, dice che “non ci si può sempre lamentare” e nemmeno “generalizzare” ma è ferma nel dire che la Fidae è pronta a battersi compatta per garantire alle famiglie la libertà di scelta educativa per i figli. “Noi non molliamo. Non siamo qui per battere cassa – osserva – ma è in gioco la libertà di scelta educativa nel nostro Paese. Dobbiamo ancora camminare molto ma non tollereremo disparità e discriminazioni”.

La presidente della Federazione che raggruppa le scuole paritarie del territorio dice che “qualche piccolo passo avanti è stato fatto” dopo l’opera di sensibilizzazione portata avanti col governo da inizio pandemia. Sta di fatto che, per dirla con Kadich, il nostro Paese resta “fanalino di coda” per quanto riguarda la possibilità di scelta educativa da parte dei genitori per i figli.

Anche nelle scuole paritarie stanno arrivando dotazioni di gel e mascherine. Restano però note dolenti. “Ci sono inadempimenti a livello di erogazione di contributi già stanziati. Per dire, – spiega – il governo ha già mandato i soldi ma ad esempio nel Lazio non tutte le scuole hanno avuto il giusto riconoscimento”.

La Fidae non molla. “Abbiamo presentato emendamenti e faremo un cammino unitario perché i battitori liberi non ci fanno bene. E in gioco la libertà di scelta educativa”, ribadisce la presidente Kaladich.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background