Incendio Altofonte, “gesto criminale è ipotizzabile” 

Pubblicato da in data 29 Agosto 2020

Incendio Altofonte, gesto criminale è ipotizzabile

Pubblicato il: 30/08/2020 12:21

“Se non ci fosse stato un intervento tempestivo non si sa come sarebbe finita. E’ stato evitato il peggio. Ha consentito che fossero neutralizzati gli incendi interfaccia”, cioè il fuoco che potrebbe interessare le abitazioni. Lo ha detto all’Adnkronos il comandante provinciale dei Vigili del fuoco, Agatino Carrolo che ha coordinato il lavoro di spegnimenti ad Altofonte che ha coinvolto uomini dei Vigili del fuoco, forestali e volontari della Protezione civile. Al momento non risultano feriti.

“Perché quando parte un incendio che si propaga ed è agevolato da forti raffiche di vento il lavoro diventa difficilissimo”. Sono state una decina le squadre dei vigili del fuoco impegnate per tutta la notte. “Allo stato attuale – dice – la situazione è in netto miglioramento, è sotto controllo. Perché il fuoco si trova nella parte alta di Altofonte, stanno bruciando zone boscate e non ci sono abitazioni in pericolo”.

Un gesto criminale? Saranno effettuate indagini senza tralasciare nessuna ipotesi per trovare elementi oggettivi. Posso ipotizzarlo, ma non abbiamo elementi oggettivi che fanno propendere per questa tesi”, dice Carrolo. Sono oltre mille gli sfollati nella zona. Il governatore Nello Musumeci parlando con l’Adnkronos questa mattina ha parlato di un “gesto criminale” perché sono stati trovati “sette punti di attacco che hanno scatenato gli incendi”.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background