Scuola, Comuni e Province: “Servono più soldi per trasporti” 

Pubblicato da in data 30 Agosto 2020

Scuola, Comuni e Province: Servono più soldi per trasporti

(Fotogramma)

Pubblicato il: 31/08/2020 19:00

Stanziare risorse in più per garantire i servizi di trasporto pubblico e scolastico anche con servizi aggiuntivi; circa 200 milioni in più per potenziare il servizio di trasporto scolastico; adottare al più presto il decreto interministeriale per l’erogazione dei 20 milioni previsti dal decreto legge rilancio da assegnare ai Comuni per compensare le aziende di trasporto scolastico per il periodo di lockdown. A quanto si apprende, sono alcune delle richieste che l’Associazione nazionale dei Comuni italiani (Anci) e l’Unione delle Province d’Italia (Upi) sono pronte a presentare alla Conferenza Unificata, fissata alle 19, per il parere sulle linee guida sul trasporto pubblico locale in vista della riapertura delle scuole.

Altro tema caro a Comuni e Province è quello dei contributi richiesti da Comuni, Province e Città metropolitane per l’affitto di immobili o spazi da destinare ad aule didattiche, per l’acquisto, noleggio o leasing di strutture modulari temporanee. Come già nei giorni scorsi avevano scritto Anci e Upi in una lettera al ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina, il fabbisogno complessivo, secondo gli enti locali, ammonterebbe a circa 300 milioni mentre al momento la copertura risulta essere solo di 70 milioni.

   Scuola, “lezioni online in caso di chiusure e aule piccole”

Azzolina: “Stiamo per scrivere un nuovo capitolo di storia”


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background