Formazione, siglato protocollo intesa ministero Istruzione-Cunsf 

Pubblicato da in data 1 Settembre 2020

Formazione, siglato protocollo intesa ministero Istruzione-Cunsf

(Fotogramma)

Pubblicato il: 02/09/2020 17:57

E’ stato sottoscritto presso il ministero dell’Istruzione il protocollo d’intesa con le associazioni rappresentative di pedagogisti ed educatori socio pedagogici, associazioni accademiche e associazioni scientifiche di pedagogisti, tra cui la Conferenza universitaria nazionale di Scienze della formazione (Cunsf). Il protocollo d’intesa, ‘Attivazione di progetti finalizzati a promuovere l’educazione alla convivenza civile, sociale e solidale, quale parte integrante dell’offerta formativa’, ha la principale finalità di consolidare, dare nuovo impulso e sostenere interventi di supporto alla scuola da parte delle professioni educative e pedagogiche, rivolti agli insegnanti, agli studenti e alle studentesse, anche con difficoltà, alle famiglie, specie nelle aree fragili e di povertà educativa.

Questi interventi saranno pensati e attuati nell’ottica del supporto all’offerta formativa e alla didattica, alla relazione educativa, all’inclusione, alla educazione alla convivenza civile. In particolare, il compito della Cunsf sarà di mettere in rete le proprie competenze scientifiche e di formazione per contribuire a definire obiettivi, azioni, metodologie e strumenti di monitoraggio e valutazione dei progetti di contrasto alla dispersione scolastica, in particolare di quelle situate nelle zone maggiormente a rischio individuate dal Ministero.

“Le università diventano presidi territoriali per il Paese -commenta Maria Grazia Riva, presidente Cunsf e direttore del Dipartimento di Scienze Umane per la formazione ‘R. Massa’ di Milano-Bicocca- insieme alle altre associazioni e agli insegnanti ci occuperemo di rafforzare e favorire con azioni educative e pedagogiche lo sviluppo del potenziale individuale, umano, emotivo e sociale degli studenti: in una parola ci occuperemo di dare concretezza al piano nazionale di ‘sostenibilità sociale’ tanto richiesto in questo momento dall’Europa!”.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background