‘Il piano anti Covid resti riservato’, il verbale del Cts 

'Il piano anti Covid resti riservato', il verbale del Cts

(Fotogramma)

Pubblicato il: 04/09/2020 19:39

“Il Cts sottolinea la necessità di mantenere ‘riservato’ il contenuto del piano”. E’ la chiusura del verbale del 2 marzo del Comitato tecnico scientifico, pubblicato sul sito della Protezione Civile. “Circa il ‘Piano di organizzazione della risposta dell’Italia in caso di epidemia’ il Cts concorda di adottarlo nella versione finale; il piano sarà sottoscritto da tutti coloro che hanno contribuito al lavoro di ricerca, sarà successivamente validato dal Cts e presentato attraverso il coordinatore degli interventi (…) dott. Angelo Borrelli all’on.ministro Roberto Speranza. Il Cts sottolinea la necessità di mantenere ‘riservato’ il contenuto del piano”, si legge nel documento, disponibile online con gli altri verbali redatti dal Comitato.

Il tema della riservatezza nella gestione dell’emergenza era emerso già in altri documenti. Nel verbale del 24 febbraio, al Punto 2 (Piano di organizzazione della risposta dell’Italia in caso di epidemia), si legge: ”Il documento deve essere completato. Rimane in discussione la parte del piano relativa all’allestimento delle rianimazioni; argomento che sarà sottoposto ad esperti di settore per un parere. Il Cts su questo punto si pone il problema della diffusione del documento, della destinazione dello stesso e quale livello di riservatezza dedicargli. Vi è consenso nel raccomandare la massima cautela nella diffusione del documento onde evitare che i numeri arrivino alla stampa”.