Social, Lodo Guenzi: “L’uso smodato genera rabbia, anche nei più colti” 

Pubblicato da in data 5 Settembre 2020

Social, Lodo Guenzi: L'uso smodato genera rabbia, anche nei più colti

(Fotogramma/Ipa)

Pubblicato il: 06/09/2020 23:42

Dall’inviata Ilaria Floris

L’uso smodato dei social? “Io credo che ognuno dovrebbe fare come gli pare. Credo però anche che i social non debbano sostituire la vita, banalmente. Più sono un’occasione per uscire di casa meglio è. L’isolamento in generale genera rabbia, questa è la verità“. A dirlo all’Adnkronos è Lodo Guenzi che analizza le ripercussioni negative di un uso eccessivo dei social nella popolazione. Il frontman de Lo Stato Sociale, che a Venezia ha presentato ‘Est – Dittatura Last Minute’, del quale è coprotagonista diretto da Antonio Pisu, conosce bene i social e li utilizza, ma ne osserva anche i possibili effetti nocivi.

Le persone che stanno solo sui social sono tendenzialmente pregiudizievoli e molto arrabbiate, anche quelle più colte -affonda Lodo- Quindi, come in tutte le cose, bisogna avere un po’ di misura anche perché è un attimo farcisi risucchiare”. Il cantante bergamasco cita ad esempio un caso che lo ha colpito. “Succedono cose surreali. Mi viene in mente il caso di Kevin Durant (celebre giocatore di pallacanestro statunitense, ndr.). Lui, quando ha firmato per i Golden State Warriors e sui social tutti gli hanno dato addosso, ha creato una serie di account finti per rispondere ai suoi haters. E stiamo parlando di una delle persone più ricche e talentuose del mondo. Quindi bisogna fare attenzione, sono un luogo sempre pericoloso”.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background