Draghi, cosa dicono Conte e Di Maio 

Draghi, cosa dicono Conte e Di Maio

Mario Draghi (Afp)

Pubblicato il: 08/09/2020 23:01

“Devo dire che sono stato spesso sollecitato a esprimermi su Draghi e si vuole pubblicamente creare una rivalità che non esiste. Ogni volta che ne ho parlato ho sempre detto quel che penso, sinceramente”. Lo afferma alla Festa dell’Unità il premier Giuseppe Conte. “E’ una persona di gran valore e in buona fede ho voluto aggiungere un elemento che credevo potesse attestare la grande considerazione che ne ho. Mi fermo qui, non aggiungo altro. Chi vuole interpretare in malafede il mio pensiero lo faccia”, aggiunge il presidente del Consiglio.

Nella stessa serata, il tema Draghi viene affrontato anche da Luigi Di Maio. “Credo che due personalità come Giuseppe Conte e Mario Draghi possano coesistere in questo Paese in una fase di crisi e affrontare i problemi che abbiano di fronte”, dice il ministro degli Esteri a Di Martedì su La7. Mario Draghi è ”una risorsa del Paese in un momento in cui servono tutte le risorse per affrontare questa crisi. Questo non vuol dire che il presidente del Consiglio dei ministri debba cambiare”, aggiunge Di Maio. Nello stesso studio poco dopo si presenta Nicola Zingaretti. “Draghi è una straordinaria risorsa per l’Italia cui gli italiani devono dire grazie per quello che ha fatto. Non tiriamolo per la giacchetta sulle beghe della politica italiana, ma è una grande personalità. Mi auguro che le forme le sceglierà lui, è una risorsa e meno male che c’è”, le parole del segretario del Pd.