**Fase 3: Monceri, ‘Intesa Sanpaolo con Biagiotti per rilancio sistema moda’** 

Pubblicato da in data 12 Settembre 2020

Fase 3, Intesa Sanpaolo con Biagiotti per rilancio sistema moda

Pubblicato il: 13/09/2020 17:35

Intesa Sanpaolo si pone al fianco di Laura Biagiotti per il rilancio del sistema moda italiano e per il restauro della fontana della Dea Roma in Campidoglio. “La moda è uno dei settori trainanti di questo Paese. Valorizzare le eccellenze del Made in Italy e affiancarle nei propri percorsi di crescita è per noi una priorità” sostiene Pierluigi Monceri, responsabile direzione regionale Lazio, Sardegna, Sicilia, Abruzzo e Molise di Intesa Sanpaolo, presente alla conferenza stampa di questo pomeriggio in Campidoglio, a Roma, per presentare – alla presenza della sindaca Virginia Raggi- la prima sfilata dal ‘vivo’ dall’emergenza Covid-19 che si svolgerà questa sera alle 19 nella Capitale.

Il manager di Intesa Sanpaolo ricorda che “il comparto moda e, in particolare le filiere produttive collegate ad esso, hanno vissuto mesi di grande difficoltà e per ripartire, in parte, dovranno rivedere i propri processi di vendita rafforzando i canali online”.

“Siamo felici di essere qui oggi e di supportare questa splendida sfilata che, in qualche modo, esprime l’ottimismo e la voglia di ‘ripartire'” scandisce Monceri. “In questa delicata fase di rilancio dell’economia, la nostra priorità, come prima banca del Paese, è favorire l’accesso delle imprese al credito” assicura ancora il manager di Intesa Sanpaolo, Pierluigi Monceri.

L’impegno di Intesa Sanpaolo è anche quello di sostenere il restauro della fontana della Dea Roma in Campidoglio che vede la progettazione e Direzione lavori a cura della Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali. Collocata sullo sfondo della piazza del Campidoglio, la fontana vanta infatti una storia piuttosto complessa legata alle vicende di una delle piazze più importanti di Roma, sede dal XII secolo del Comune cittadino.

A 25 anni dall’ultimo restauro, la fontana si trova in cattivo stato di conservazione e presenta criticità relativamente all’impianto idrico, soprattutto per quanto riguarda lo smaltimento delle acque. Tra l’altro, sulle superfici in marmo della fontana sono presenti depositi di particellato atmosferico e materiale inquinante, patine biologiche e incrostazioni calcaree, queste ultime concentrate soprattutto sul bordo della vasca superiore, dove raggiungono lo spessore di diversi millimetri.

Tra gli interventi previsti dal restauro, Intesa Sanpaolo segnala che prioritariamente saranno effettuate indagini e verifiche del sistema delle acque, collegato a quello di palazzo Senatorio, al fine di rilevare la provenienza delle perdite d’acqua nell’area e di effettuare la revisione di tutti gli impianti, nonché lo spostamento delle condutture delle acque di smaltimento.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background