“Covid creato in laboratorio”, l’accusa in diretta tv 

Pubblicato da in data 13 Settembre 2020

Covid creato in laboratorio, l'accusa in diretta tv

(Afp)

Pubblicato il: 14/09/2020 17:12

“Il Covid è stato creato in laboratorio”. A rilanciare la tesi è la virologa Li-Meng Yan intervenuta nel talkshow Loose Women, uno dei pilastri del palinsesto dell’emittente britannica Itv. L’ospite, che si è presentata come ex dipendente della Hong Kong School of Public Health, ha fatto esplicito riferimento all’origine ‘sintetica’ del virus, come si legge su notizie.it. “Tutti, anche chi non è uno scienziato e non ha conoscenze di biologia, sarà in grado di capirlo”, le parole della donna, collegata da una località segreta per motivi di sicurezza. Secondo la scienziata, la Cina avrebbe creato “una cortina fumogena per nascondere la vera origine del covid”.

A luglio la dottoressa aveva già accusato le autorità sanitarie di essere a conoscenza della letalità del virus già a gennaio. Sempre secondo la Li-Meng Yan, un suo collega avrebbe avuto contatti con persone contagiate dal virus già a dicembre 2019.

Sul sito dell’emittente, è pubblicata la replica dei vertici della Commissione nazionale per la Salute: “Non ci sono stati ritardi o coperture di nessun tipo da parte del governo cinese” che “ha trasmesso dati e informazioni collegate alla comunità internazionale il più presto possibile”.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background