Grillo: “Smart working straordinario, sindacati fermi al ‘900” 

Pubblicato da in data 14 Settembre 2020

Grillo: Smart working straordinario, sindacati fermi al '900

Beppe Grillo (Fotogramma)

Pubblicato il: 15/09/2020 12:21

Con i soldi del Recovery Fund “dobbiamo cambiare tutto, ma se la priorità è raddoppiare il Pil vuol dire che non abbiamo capito niente”. Lo ha detto Beppe Grillo, in collegamento con la Sala Nassiriya di Palazzo Madama per la conferenza stampa di presentazione del decreto Mise. “Io voglio uscire di casa e vedere del verde”, una città “dove posso girare in bici e bere l’acqua pubblica. Una città così dà l’impressione di un Pil alto”.

E’ possibile che debbano passare decine e decine di anni per affrontare un tema di civiltà, come l’energia? – ha detto ancora Grillo -. Continuiamo col carbone, col petrolio… l’unica leva che abbiamo è quella fiscale. L’energia fatta con fonti fossili deve costare molto, non poco. Tutte le tasse che si possono prevedere su quello si possono distribuire in incentivi alle rinnovabili”.

Il telelavoro funziona, è straordinario – ha aggiunto il garante 5 Stelle -. Funziona per risparmiare energia, traffico. I sindacati sono rimasti nel ‘900″ e sottolinea: “Oggi avremmo bisogno dei sindacati digitali, che tutelino i dati degli italiani che vanno alle multinazionali americane”.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background