Regionali Toscana, l’emozione di Giani: “Vittoria straordinaria” 

Pubblicato da in data 20 Settembre 2020

Regionali Toscana, l'emozione di Giani: Vittoria straordinaria

(Fotogramma)

Pubblicato il: 21/09/2020 19:35

Applausi per Eugenio Giani all’arrivo del comitato elettorale. “Bravo Eugenio”, hanno gridato i militanti del Pd. “Sono felice e sono sereno perché sento che è stato un risultato che premia la Toscana. E’ stato il voto dei toscani per la Toscana. La dedica della vittoria? A mia moglie Angela” le parole di Giani in conferenza stampa.

“Sono un iscritto al Pd e rivendico questo con orgoglio. Il segretario Nicola Zingaretti mi ha seguito da quando sono stato indicato dalla direzione del Pd per la candidatura e mi sono sempre sentito supportato e sostenuto dal Pd” ha sottolineato.

“I dati reali mi danno sopra del 6% rispetto alla candidata del centrodestra, con risultati bellissimi in molte città, come Siena, Prato, Livorno, Pisa e Pistoia. Il giorno della chiusura della campagna elettorale ho capito che la Toscana era con noi”, ha aggiunto Giani.

“In queste settimane in molti dicevano ‘chissà chi c’è dietro il Giani…’ Oggi ve lo posso dire: dietro Giani c’è Giani, l’energia di un uomo di 60 anni, la passione di un uomo che ha girato tutta la Toscana, tutti i comuni – ha scandito – Un uomo che fa affidamento sulla competenza che prevale sull’ignoranza, sull’esperienza che prevale sul pressappochismo. Durante la mia campagna elettorale ho intercettato tanta gente che ha percepito la profonda coscienza di cui sono portatore, a partire dalla storia democratica della nostra terra”.

“In questo momento sono sinceramente emozionato – sono state le sue parole – Ha vinto la Toscana, i toscani hanno votato per la Toscana, per la nostra bellissima terra”. Ed è “una vittoria straordinaria. Questo risultato mi rende sindaco tra i sindaci. Ho visitato tutti i comuni toscani durante la campagna elettorale proprio per stare vicino ai sindaci. E ora lo sarò ancor di più”.

“E’ un risultato conquistato sui territori – ha detto ancora – Tanti sindaci mi sostenevano e mi hanno aiutato a raggiungere questo consenso. E’ la giornata più bella della mia vita. A Matteo Renzi voglio bene e ci sono legato. Il Pd mi ha sostenuto con forza. Zingaretti per me è un grande riferimento”.

“Domani – ha riferito – andrò prima di tutto a salutare quello che è il luogo simbolo dei Comuni della Toscana, la galleria dei Comuni al Santuario della Madonna di Montenero (Livorno), dove c’è la patrona della Toscana. Sento che quello è il luogo giusto e significativo per partire in questo mio lungo cammino in Toscana, dove si mischiano gli aspetti laici dei comuni con i valori spirituali della patrona della Toscana. Ma subito dopo sarò a salutare le rappresentanze sindacali delle Rsu di un’impresa di cristalli a Colle Val d’Elsa. Voglio stare fra i lavoratori perché la prima cosa più importante per me è il lavoro”.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background