Sbarchi a raffica a Lampedusa, 400 migranti in poche ore: hotspot al collasso 

Pubblicato da in data 20 Settembre 2020

Sbarchi a raffica a Lampedusa, 400 migranti in poche ore

(Fotogramma)

Pubblicato il: 21/09/2020 08:23

E’ di nuovo emergenza a Lampedusa, dove nell’hotspot sono state superate le mille presenze a fronte di una capienza di 192 posti. Dalle 19 di ieri sono circa 20 gli sbarchi registrati e, in poco più di 12 ore, sulla più grande delle Pelagie sono approdate circa 400 persone. Ieri in sole 24 ore erano stati 26 gli approdi con gli uomini della Guardia costiera e della Guardia di Finanza impegnati senza sosta nelle operazioni di soccorso.

Intanto al largo dell’isola è arrivata anche la Alan Kurdi con a bordo 133 migranti. Tra loro anche 62 minori, di cui un neonato di 5 mesi. “Queste persone sono particolarmente vulnerabili”, ha scritto sui social la ong tedesca Sea Eye, che chiede di far sbarcare i migranti.

E la nuova emergenza spinge ancora una volta il governatore siciliano, Nello Musumeci, a puntare il dito contro l’Ue. “Lampedusa di nuovo stracolma e altre Ong che pretendono di utilizzare i porti siciliani mentre stiamo scoppiando – ha detto -. Vorrei che ragionassero di questo al vertice europeo del 23 settembre. Vorrei che capissero che l’Europa è assente sul suo fronte più scoperto: il Mediterraneo. Lo hanno abbandonato e l’Occidente non può fare finta di niente. Il prezzo lo pagano la Sicilia e il resto d’Italia”.

Per Musumeci, c’è “una strafottenza senza precedenti, una volgare strumentalizzazione che capovolge la realtà: quelli che difendono i diritti umani sono accusati di razzismo; quelli che se ne fregano della salute degli ultimi, sono pronti per la canonizzazione”.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background