Elezioni Usa, Cia: “Putin a capo di un’operazione per interferire contro Biden” 

Elezioni Usa, Cia: Putin a capo di un'operazione per interferire contro Biden

(AFP)

Pubblicato il: 22/09/2020 14:49

Il presidente russo Vladimir Putin ed alcuni dei suoi più stretti collaboratori stanno “probabilmente dirigendo” un’operazione esterna volta ad influenzare l’esito delle elezioni americane operando contro il candidato democratico Joe Biden attraverso il coinvolgimento di un parlamentare ucraino legato al legale di Donald Trump, Rudolph Giuliani. Questo quanto emerge in un documento top secret della Cia, stando a quanto riporta il Washington Post citando due fonti che hanno avuto accesso al suo contenuto.

Secondo queste ultime, il 31 agosto scorso la Cia ha fatto circolare una valutazione riguardante gli sforzi messi in atto dalla Russia per interferire nelle elezioni di novembre. Tale documento era contenuto in un rapporto interno, coperto dal massimo riserbo, chiamato Cia Worldwide Intelligence Review. La valutazione è stata fatta su input della National Security Agency e del Fbi e sulla base di decine e decine di informazioni ricavate da fonti di intelligence. Essa contiene dettagli dell’analisi condotta sulle attività del parlamentare ucraino Andriy Derkach per disseminare informazioni denigratorie su Biden all’interno degli Stati Uniti attraverso le lobby, il Congresso i media e personaggi vicini al presidente.

Riteniamo che il presidente Vladimir Putin e i più alti funzionari russi siano a conoscenza e stiano probabilmente guidando le operazioni russe volte a denigrare l’ex vicepresidente ed alimentare discordie in vista delle elezioni di novembre”, recita il documento in apertura. La valutazione non cita per nome Giuliani, che ha lavorato con Derkach per mesi, limitandosi a fare riferimento alle interazioni tra Derkach e una “figura di primo piano” legata alla campagna di Trump.