Zaia: “Nessuna zona rossa in vista in Veneto” 

Zaia: Nessuna zona rossa in vista in Veneto

Fotogramma

Pubblicato il: 28/09/2020 13:52

“Nessuna zona rossa in vista in Veneto”. Lo ha assicurato il presidente del Veneto, Luca Zaia nel corso del punto stampa alla Protezione Civile a Marghera. “I Veneti sono responsabili – ha sottolineato Zaia – sono proprio i ragazzi che mi segnalano chi non porta la mascherina. Inoltre non c’è rischio di zone rosse e al momento non c’è emergenza sanitaria”. Nel contempo il governatore del Veneto ha chiesto “a tutti di continuare a usare la mascherina, questo è l’unica richiesta che facciamo, e non mi sembra un grande sacrificio”, ha tenuto a sottolineare.

“Scappi dalla morte e dalla fame, vai in un Paese che ti vuole fare il tampone perché sta lottando contro una malattia e scappano perché non vogliono?”, ha detto commentando le le proteste di un gruppo di richiedenti asilo (175 quelli ospitati nell’ex caserma Zanusso di Treviso): I richiedenti asilo non vogliono sottoporsi al tampone per il Covid-19, dopo che gli operatori hanno riscontrato 5 positività tra i migranti ospitati. “Ma dove siamo finiti? Non esiste che vengono qui, chiedono ospitalità e ci spiegano come fare la sanità dopo che fuggono da Paesi dove non esiste nemmeno la sanità. Tutto quello che posso fare lo faccio; non possono rifiutarsi di fare il tampone e ho già avvertito anche il prefetto”, ha ammonito.