Covid, Bassetti: “Il tampone non è un esame perfetto”  

Covid, Bassetti: Il tampone non è un esame perfetto

Foto AFP

Pubblicato il: 30/09/2020 12:24

“Non vorrei che passasse il concetto che i tamponi del Genoa sono stati fatti male perché erano negativi domenica e positivi lunedì. Il tampone è tutt’altro che un esame perfetto e lo sanno tutti quelli che lavorano in corsia”. Lo dice Matteo Bassetti, ordinario di Malattie Infettive all’Università degli Studi di Genova e direttore della Clinica Malattie Infettive dell’Ospedale Policlinico San Martino di Genova, in collegamento con la trasmissione ‘L’Aria che tira’ su La7.

“Anche nel sintomatico abbiamo avuto numerose volte tamponi fatti benissimo che sono risultati negativi -osserva l’infettivologo-. Il tampone è come una polaroid, se oggi è negativo domani potrebbe essere positivo perché la carica virale che ho oggi è più bassa di quella di domani. E’ esattamente quello che è successo nel Genoa: tamponi tutti negativi che dopo 36 ore sono risultati positivi”.

“I tamponi -aggiunge- sono fondamentali, ma bisogna interpretarli. Il tampone negativo non vuol dire liberi tutti”. Secondo Bassetti “i medici devono tornare a visitare i pazienti, ormai siamo arrivati alla medicina per corrispondenza e così non si va da nessuna parte”.