Trump positivo, Harris: “Elezioni non possono essere rinviate” 

Pubblicato da in data 1 Ottobre 2020

Trump positivo, Harris: Elezioni non possono essere rinviate

(Afp)

Pubblicato il: 02/10/2020 16:44

La notizia che Donald Trump è positivo al Covid è “definitivamente un October Suprise” una sorpresa d’ottobre, che avrà un impatto sulle ultime settimane di campagna elettorale. Ma che non potrà, in caso di malattia, portare al rinvio delle elezioni, eventualità che è stata, per altri motivi, ventilata da Donald Trump ed il suo entourage, perché “le elezioni presidenziali non si rinviano”. Così Pamela Harris, docente di diritto pubblico Usa della John Cabot University di Roma, commenta con l’Adnkronos le notizie che arrivano da Washington del contagio del presidente e della first lady.

E riguardo alla possibilità che la situazione possa evolvere in modo che si renda necessario un trasferimento temporaneo di poteri al vicepresidente Mike Pence, sulle modalità di questo trasferimento la “Costituzione è chiara”. Ma “l’incognita” è che “non sappiamo che cosa significa” esattamente che il presidente sia “unable to discharge the powers and duties of their office”, cioè incapacitato a svolgere le funzioni ed i doveri del suo ufficio, prosegue Harris.

Ricordando che il famoso 25esimo emendamento è stato approvato dopo l’assassinio di John Kennedy, Harris sottolinea che 1967 ad oggi “è stato invocato raramente”. E solo in un paio di situazioni in cui “il presidente ha detto al vice presidente, ‘devo fare l’anestesia, stai pronto nel caso che qualcosa succeda’, ed è stata una cosa breve”, aggiunge ricordando i precedenti di Ronald Reagan e di George W.Bush che hanno affidato il poteri ai loro vice per interventi chirurgici di poche ore.

La Costituzione non prevede una via di mezzo, quindi Trump continua ad avere tutti i poteri e funzioni a meno che non invochi la sezione 3 dell’emendamento, trasferendo il potere a Pence, o lo stesso Pence con metà del governo lo faccia rivolgendosi al Congresso, ricorda la giurista americana. Che sottolinea che dell’emendamento 25esimo in relazione a Trump si parla sui media americani dal momento della sua elezione nel 2017 per ragioni di “temperamento e solidità psicologica”

Diverso il discorso dell’impatto che può avere sulla campagna elettorale, aggiunge Harris, questa notizia che assicura è “definitivamente un October Surprise”. Anche se assicura che la malattia del presidente non potrà essere motivo di quel rinvio delle elezioni, che Trump ed il suo entourage ha più volte ventilato nei mesi scorsi: “Non si possono rinviare le elezioni presidenziali”, afferma ricordando che i partiti americani prevedono in casi estremi meccanismi di scelta di nuovi candidati.

La situazione è tutta in evoluzione, ripete Harris che comunque ritiene che dal punto di vista elettorale questa del contagio da Covid non è una “buona notizia” per i repubblicani e Trrump, nonostante qualcuno avanzi l’idea che possa consolidare il voto di solidarietà e simpatia nella base elettorale del presidente. La sua forza elettorale “si basa sul fatto di essere un duro, uno capace di andare senza mascherina senza ammalarsi, essere potente, lui insulta le persone malate chiamandole perdenti”, conclude.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background