Festa Roma al via, red carpet senza pubblico ma con tante star 

Pubblicato da in data 4 Ottobre 2020

Festa Roma al via, red carpet senza pubblico ma con tante star

(Foto da Facebook)

Pubblicato il: 05/10/2020 14:27

di Ilaria Floris – “Non mi sono fermato un giorno. Nel lockdown ho continuato a vedere film, selezionarli, ho lavorato come se non ci fosse questo problema. Ovviamente ci sono delle cose che vanno oltre la propria volontà, ad esempio il film di Steven Spielberg, doveva esserci ma addirittura è stato spostato al 2021, e così altri -spiega Monda- Noi ce l’abbiamo messa tutta lavorando come fosse una festa normale, sapendo che non lo è”.

E sulla logistica, necessariamente rivoluzionata per mettere al riparo la salute di tutti, assicura: “Stiamo lavorando per evitare qualunque tipo di problema, nessuno è così pazzo da mettere a repentaglio la salute di tutti”.

Una “cifra di sobrietà che è dovuta a quello che succede, stiamo non con due ma con quattro occhi aperti -rincara la dose la presidente della Fondazione Cinema per Roma Laura Delli Colli- Abbiamo uno zaino di ‘warning’, e questo credo che sia lo zaino che sento di condividere con tutta la fondazione che sta lavorando in modo ipercarico. E’ un anno un pochino più difficile e ringrazio chiunque ci sta lavorando”.

Entrando nel concreto delle misure che verranno adottate, “stiamo lavorando al protocollo -spiega il direttore generale della Fondazione Cinema per Roma Francesca Via- per evitare assembramenti è nato un sistema che prevede che chi viene all’auditorium deve avere un titolo d’accesso: accredito, biglietto o una registrazione da fare sul sito, che dà una disponibilità di posti fino ad esaurimento, in modo tale che non ci sarà nessuno che viene all’Auditorium per creare assembramenti”.

Una delle misure più importanti prevede il divieto per il pubblico di accedere al red carpet per salutare gli ospiti e farsi firmare gli autografi, come sempre avvenuto negli anni scorsi. L’accesso per vedere le star sarà infatti possibile solo entrando dalla Cavea superiore, che avrà a sua volta una riduzioni di posti “ridotti a 600 al massimo”, spiega Via. Uno dei film più attesi, quello con Francesco Totti (che ha già annunciato la sua presenza alla manifestazione) potrebbe costituire effettivamente un problema se non ben gestito. “Vogliamo far vivere il tappeto rosso, ma dovremo oscurarlo agli accessi”, ribadiscono gli organizzatori.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background