Coronavirus, la psicologa: “Smartworking? Solo per chi ha vite perfette”  

Pubblicato da in data 6 Ottobre 2020

Coronavirus, la psicologa: Smartworking? Solo per chi ha vite perfette

(Fotogramma)

Pubblicato il: 07/10/2020 15:45

Lo smartworking, spesso oggetto di entusiasmi, è perfetto solo per chi ha vite perfette. Ma chi fa il mestiere di psicologo sa bene che le vite perfette le ha una porzione di popolazione molto residuale”. Lo ha spiegato Elisabetta Camussi, docente di psicologa che è stata membro del Comitato di esperti in materia economico-sociale per la task force di fase 2 – il gruppo di esperti, coordinati da Vittorio Colao – nel corso del convegno sulla Giornata nazionale della psicologia 2020 organizzato dal Consiglio nazionale dell’Ordine degli psicologi, oggi a Roma.

Lo smartworking come “lavoro per obiettivi, con spazi consoni, senza interferenze, in un ottica quasi di ‘decrescita felice’, va bene per i pochi che hanno risorse interne ed esterne che funzionano. Non so quante persone, quante donne, quante famiglie possano riconoscersi in questa situazione. Personalmente, sarà per deformazione professionale, sono interessata al restante 99% della popolazione”, ha detto l’esperta che ha raccontato l’esperienza con il Comitato Colao, rilevando che le proposte in tema di intervento psicologico emerse non sono state poi accolte.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background