Fridays for Future, a Roma la piazza è semivuota 

Pubblicato da in data 8 Ottobre 2020

Piazza del Popolo nella Capitale quasi deserta. Eppure la celebre piazza romana oggi alle 9.30 avrebbe dovuto ospitare la manifestazione dei Fridays For Future, il primo raduno dei giovani ecologisti dal lockdown. Invece è semivuota. “Le scuole si incontrano a piazzale Flaminio e poi entrano in Piazza”, commenta una studentessa all’Adnkronos. Ma neanche a piazzale Flaminio ci sono raduni, a parte un gruppo del collettivo Ludus, del Righi, in prossimità di Villa Borghese. Un agente di polizia commenta all’Adnkronos: “Avrebbero dovuto essere circa 1500, ma in realtà al momento non ci sono più di 400 ragazzi”.

“Piazza del Popolo è semivuota perché il movimento risente della pandemia e dell’ipocrisia della ministra Azzolina“, dice all’Adnkronos Iacopo, del coordinamento romano dei Fridays for Future Roma e spiega: “A differenza del predecessore Fioramonti, l’Azzolina ha applaudito all’iniziativa ma non ha concesso i permessi di assenza da scuola agli studenti. Come dire agli operai di scioperare domenica”.

“Il nostro sciopero più grande l’anno scorso ha funzionato grazie al permesso. Oggi è un nuovo inizio, i nostri attivisti si stanno riprendendo da lockdown”.

In vista dell’annuncio atteso oggi del Nobel per la Pace a cui è candidata anche Greta Thunberg, questo il commento del coordinatore romano Alessio: “Noi non siamo Greta. Non ci interessa del Nobel. Puntiamo ad un cambiamento radicale del sistema, lontani dagli applausi sterili”.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background