Padre Maccalli e Chiacchio a Roma, saranno sentiti dai pm 

Pubblicato da in data 8 Ottobre 2020

Padre Maccalli e Chiacchio saranno sentiti da pm Roma

Nella foto Pier Luigi Maccalli (Fotogramma)

Pubblicato il: 09/10/2020 09:50

Verranno ascoltati, al loro rientro in Italia, dai pm della Procura di Roma e dai carabinieri del Ros padre Pier Luigi Maccalli e Nicola Chiacchio, i due ostaggi liberati ieri in Mali. Sul loro rapimento la procura di Roma aveva aperto un fascicolo con l’ipotesi di reato di sequestro con finalità di terrorismo.

Padre Maccalli, religioso della Società delle Missioni Africane (Sma), originario della diocesi di Crema, era stato sequestrato la sera del 17 settembre 2018 nella missione di Bomoanga, a circa 150 chilometri dalla capitale nigerina, Niamey, mentre di Nicola Chiacchio si erano perse le tracce in Mali.

“E’ un’immensa gioia. Sono molto contenta”. Clementina Maccalli non trattiene la felicità per la liberazione del fratello. La donna in queste ore è in partenza con la famiglia per Roma dove nel pomeriggio è previsto il rientro del fratello. “Lo volevamo – dice Clementina Maccalli secondo quanto apprende l’Adnkronos dal Centro missionario diocesano di Crema – E ora è arrivato il momento di riabbracciarlo”.

“Qui a Madignano (provincia di Cremona, ndr) abbiamo fatto festa ieri sera e anche adesso suonano le campane”. Lo afferma all’Adnkronos Sergio Maccalli, cugino di padre Pierluigi Maccalli. “Speriamo di vederlo al più presto”, si augura.

Padre Pierluigi Maccalli dopo due anni di prigionia “è libero di tornare a vivere nella dignità”, sottolinea padre Mauro Armanino, compagno di missione di Maccalli, raggiunto a Niamey dall’Adnkronos. “Non l’abbiamo ancora sentito, ma ci basta sapere che è libero di tornare a vivere nella dignità, due anni fecondi di silenziosa presenza, come fosse una lunga gestazione per rinascere un’altra volta, dalla sabbia stavolta, e per tornare, almeno per ora dalla sua famiglia che ha troppo sofferto il silenzio”, dice il missionario della Società Missioni Africane che, nel secondo anniversario del sequestro del collega di missione, gli aveva scritto una lettera aperta dicendosi certo del suo ritorno.

“Accogliamo con gioia la notizia della liberazione in Mali di padre Pierluigi #Maccalli e Nicola Chiacchio. Ringraziamo il Signore ed esprimiamo gratitudine a coloro che hanno lavorato per la liberazione, mentre continuiamo a pregare per quanti risultano scomparsi”. Lo scrive la Cei sull’account ufficiale Twitter della Conferenza Episcopale Italiana.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background