Galli: “Avanti così e a novembre rischiamo numeri di aprile” 

Pubblicato da in data 12 Ottobre 2020

Galli: Avanti così e a novembre rischiamo numeri di aprile

Pubblicato il: 13/10/2020 22:22

“I positivi di marzo e aprile andavano moltiplicati forse per 5 o per 10. Un gruppo di ricerca italiano ha applicato un modello matematico dice che se si va avanti in questo modo e se si va a vedere quello che può accadere alla fine di novembre, potrebbero arrivare numeri non tanto diversi da quelli di aprile per quanto riguarda morti e malati gravi. Dobbiamo assolutamente evitarlo, servono interventi decisi che invertano la tendenza”. Sono le parole del professor Massimo Galli, direttore del reparto di malattie infettive dell’Ospedale Sacco di Milano, a Cartabianca.

“Tanto tuonò che piovve. Qualcuno per troppo tempo si è ostinato a dire che non erano tuoni. Siamo in una situazione annunciata da un paio di settimane, se non si inverte la tendenza potremmo arrivare a conclusioni tristi. Già così non sarà facilissimo, bisogna vedere se si riuscirà ad applicare le indicazioni in modo completo e se tutto questo basterà”, aggiunge.

“Serve un’inversione di tendenza dopo un’estate in cui è stato permesso quasi tutto e che ci ha fatto perdere il patrimonio acquisito con il lockdown. Dopo il lockdown, in alcune regioni il virus era praticamente assente. Ora sono tra le più inguaiate dopo il rimescolamento estivo in cui quasi tutto si poteva fare”, dice ancora. “Dobbiamo trovare il modo di andare tutti nella stessa direzione o andiamo a sbattere. In Spagna, Francia, Gran Bretagna e Belgio stanno chiudendo di brutto. Noi vorremmo evitare di arrivarci”.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background