Raggi: “Visitate Roma, ora più che mai accogliente e sicura” 

Pubblicato da in data 12 Ottobre 2020

Raggi: Visitate Roma, ora più che mai accogliente e sicura

(Fotogramma)

Pubblicato il: 13/10/2020 13:59

”Dietro ogni saracinesca chiusa di un negozio o di un ristorante c’è un volto, una persona, una famiglia che ha perso il proprio lavoro. La crisi per il Covid ha messo in ginocchio tanti di noi, ha intaccato quello che viene definito il tessuto produttivo delle nostre città. Si tratta di persone. Ieri sono intervenuta alla conferenza Governo-Regioni sulle nuove misure anti-Covid e ho provato a dare voce a coloro che in questo momento stanno soffrendo per la crisi, persone che magari hanno investito i propri risparmi di una vita in una attività economica ora in difficoltà”. Così in un post su Facebook la sindaca di Roma Virginia Raggi.

”Ho chiesto risorse per ristoranti, negozi, hotel. Risorse per commessi, camerieri, dipendenti, proprietari, fornitori: donne e uomini che hanno timore per il proprio futuro. Ristoranti, bar, alberghi, negozi sono attività che consentono a tantissime famiglie di mantenersi e rappresentano una componente essenziale dell’economia italiana. I nuovi provvedimenti che introducono nuove limitazioni agli orari delle attività servono a evitare assembramenti e a contrastare la movida selvaggia, diminuendo così le occasioni di contagio e tutelando la salute pubblica. E’ però necessario che siano accompagnati da specifiche misure in grado di assicurare sostegno a questi settori e da un piano di investimenti e di rilancio che sappia incidere subito ma anche guardare in prospettiva, cioè in linea con le trasformazioni che stanno attraversando la nostra società”.

”Roma più di altre città ha sofferto la crisi del Covid perché i flussi turistici si sono interrotti per mesi. Come amministrazione abbiamo provato a sostenere il settore con aiuti concreti come il taglio delle tasse o, come accaduto per i ristoratori, offrendo la possibilità di occupare straordinariamente e gratuitamente il suolo pubblico con tavolini all’aperto. Si tratta di tentativi per sostenere il turismo e le persone che ci sono dietro”.

”Abbiamo illuminato artisticamente i nostri monumenti – come il Pantheon, piazza del Popolo o l’arco di Costantino davanti al Colosseo – per dare un segnale di ripresa dell’Italia all’estero. Per primi in Europa abbiamo riaperto, al Circo Massimo, il nostro Teatro dell’Opera. Abbiamo cercato di attirare nuovi visitatori. Abbiamo lanciato un bollino “Rome Safe Tourism” che attesta la conformità dei locali ai protocolli di sicurezza per la battaglia contro il Covid-19”.

”Rivolgo un appello a tutti: visitate Roma, venite a trovarci! E’ sempre bellissima, ora più che mai accogliente e sicura. Uniti vinciamo ogni sfida”.

”E’ responsabilità primaria delle Istituzioni non lasciare indietro nessuno. E noi ci mettiamo la faccia. Non possiamo rischiare che tante famiglie siano travolte dalla crisi. Progettare la ripresa significa anche sostenere oggi baristi, ristoratori, commercianti. Persone cui voglio esprimere tutta la mia vicinanza e che ringrazio per lo spirito di sacrificio e il senso di comunità dimostrato in questi mesi complicati.I romani e gli italiani sono grandi lavoratori e hanno una tempra forte: ci rialzeremo anche questa volta”.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background