Quali sport di contatto si possono svolgere in gruppo e quali no? Ce lo dice il Dpcm 

Pubblicato da in data 13 Ottobre 2020

Quali sport di contatto si possono svolgere in gruppo e quali no? Ce lo dice il Dpcm

Pubblicato il: 14/10/2020 15:57

No, l’ultimo Dpcm – quello del 13 ottobre, per intenderci – non vieta assolutamente gli sport. Certo, questo se per sport non intendete la partitella di calcetto tra amici – che comunque ha una sua ragion d’essere, eh. Secondo quanto previsto, e pubblicato, in Gazzetta ufficiale, alcuni di loro, nello specifico quelli definiti di contatto, possono essere svolti solo in forma individuale, e sono 31 sui 130 totali.

E’ il caso, per esempio, di tutte le discipline danzanti: dal tango alla danza classica, passando per il boogie woogie, la mazurka e l’urban dance, la danza può essere svolta solo da soli. Stessa sorte capitata alla ginnastica, intesa sia come l’attività sportiva ginnastica finalizzata alla salute e al fitness, sia quella acrobatica, aerobica, artistica e ritmica. A livello individuale, è consentito anche fare rafting e canottaggio, quindi coastal rowing, indoor rowing, pararowing, a sedile fisso e voga in piedi.

Tra gli sport invernali, proibiti, ma solo a livello di gruppo, bob, slittino su pista naturale e artificiale, pattinaggio artistico, quindi di figura, danza e sincronizzato.

Il calcio, come già detto, purché non si tratti di quello amatoriale, è consentito anche in gruppo, dunque via anche al futsal, a 7, a 8 e al beach soccer. Così come la pallavolo, la pallacanestro, la pallatamburello, la pallanuoto, l’hockey su prato, su ghiaccio e anche subacqueo, esattamente come il rugby, concesso in tutte le sue varianti. Anche il tradizionale calcio storico fiorentino rientra negli sport che è possibile praticare non da soli, assieme a pallamano, baseball, football americano, lacrosse, bandy, fistball, pallapugno, cricket, korfball, squash, netball, il nuoto sincronizzato e cheerleading.

Tra gli sport di contatto, poi, non si possono non annoverare le arti marziali, e quindi capoeira e s’istrumpa, judo, ju-jitsu, karate, kendo, kickboxing, lotta greco-romana, libera, muay thai, pugilato, shoot boxe, sumo, taekwondo, wushu kung fu moderno e tradizionale, sambo, savate e aikido.

Per chi ci si cimenta, sono permessi per più di uno anche il fliying disc, che sarebbe il freesbe per i comuni mortali, il rally e, udite udite, il tiro alla fune, anche come monta da lavoro. Insomma, il decimo per la partitella del giovedì non sarà più un problema e si potrà socializzare con molto altro. Basta solo provare.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background