Covid, aumentano le sanificazioni “ma non siamo ancora a livello lockdown” 

Pubblicato da in data 14 Ottobre 2020

Covid, aumentano le sanificazioni ma non siamo ancora a livello lockdown

(Fotogramma)

Pubblicato il: 15/10/2020 19:27

I contagi in Italia aumentano ogni giorno e torna lo spettro di un nuovo lockdown: qualcuno, come il virologo Andrea Crisanti, ieri ha ipotizzato il periodo di Natale. In questo contesto, nelle ultime settimane sono aumentate le richieste di interventi di sanificazione contro il Covid-19 da parte delle aziende? Sì, anche se non ai livelli dei mesi scorsi, quello del periodo più critico. Lo spiegano all’Adnkronos tre imprese di questo settore: “C’è più allerta – dicono dalla Reflex di Milano, una delle città più colpite dall’emergenza virus – quindi è iniziato un secondo ciclo di sanificazioni in aziende dove già le avevamo effettuate. Attualmente le richieste, però, vengono più da parte dei privati perché magari qualcuno ha contratto il virus. Comunque, non siamo ai livelli dei mesi scorsi, ma c’è una leggera curva che cresce”.

“Al momento le richieste sono sostenibili – spiega Alternativa Servizi, presente a Roma – dopo la prima riapertura del 4 maggio invece c’era molta confusione da parte delle aziende per paura di prendere multe. Al momento le chiamate vengono soprattutto da chi ha avuto un caso di positività o da chi ha un appartamento in affitto e quindi vuole sanificarlo. Le richieste negli ultimi 15 giorni sono in crescita, anche se non a livelli critici”.

La situazione è identica al Sud, con l’azienda Sanaria di Napoli che spiega come “le richieste provengono più dai privati, anche perché le aziende ormai sono organizzate. Si sanifica di più nelle abitazioni e nelle attività commerciali. Gli interventi sono aumentati ma adesso non siamo ai livelli critici dei mesi scorsi”.

Ma qual è, tra i vari metodi, quello più efficace per le sanificazioni? Secondo Alternativa Servizi “il vapore secco, perché si utilizza sulle superfici, quindi va a sanificare maggiormente i dettagli presenti nei luoghi, e di conseguenza è più indicato per il Covid. Spesso, chi tra le imprese propone l’ozono per sanificare, è gente che in questo settore si è improvvisata durante l’emergenza”.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background