Negativa a test covid, 13enne contagia 11 parenti 

Pubblicato da in data 14 Ottobre 2020

Negativa a test covid, 13enne contagia 11 parenti

(Fotogramma)

Pubblicato il: 15/10/2020 15:50

Una ragazzina di 13 anni ha diffuso l’infezione da Sars-Cov-2 a ben 11 parenti in quattro stati americani, nonostante fosse risultata negativa al tampone due giorni prima di partire per una vacanza in famiglia durata tre settimane. Lo hanno rivelato i Centers for Disease Control and Prevention (Cdc), come riporta il ‘Washington Post’.

Il viaggio è avvenuto in un luogo che non è stato reso noto tra giugno e luglio e la ragazzina ha contagiato parenti tra i 9 e i 72 anni che si erano recati in una casa condivisa da ben cinque nuclei familiari. I componenti non usavano mascherine nè rispettavano misure di distanziamento. L’adolescente aveva avuto contatti con un’epidemia di Covid-19 non specificata a giugno prima di essere risultata negativa, si legge nel report. Unico sintomo, la congestione nasale. I Cdc non hanno spiegato dove si trovavano i familiari al momento del contagio “per rispetto della privacy della famiglia che ha generosamente condiviso le proprie informazioni con gli investigatori”, ma i dipartimenti di sanità pubblica di Massachusetts, Rhode Island, Georgia e Illinois sono stati citati nelle note a piè di pagina dell’articolo.

“I risultati di questo rapporto evidenziano la necessità per le persone potenzialmente esposte a Covid-19 di mettersi in quarantena per 14 giorni dopo l’esposizione o dopo un viaggio quando richiesto dalle autorità statali, territoriali o locali”, ha detto il portavoce dei Cdc Scott Pauley al Washington Post. “Il distanziamento sociale, l’uso di mascherine e l’igiene delle mani riducono la trasmissione in contesti di gruppo e avrebbero potuto prevenire questo focolaio se fossero stati utilizzati”.

I Cdc sottolineano inoltre come la vicenda dimostri i vantaggi del distanziamento sociale: altri sei individui che hanno visitato la residenza ma sono rimasti fuori casa e a distanza non sono stati infettati. Questo episodio mostra chiaramente, secondo gli esperti Usa, i rischi legati a riunioni e feste familiari, dicono gli esperti, anche dopo aver ricevuto risultati negativi ai test. Ed è un importante ammonimento in vista delle festività natalizie. “L’organismo impiega dai tre ai cinque giorni buoni di incubazione, e se il quarto giorno potresti risultare negativo, 12 ore dopo potresti” invece trovarti di fronte ad un esito opposto, evidenzia Brad Pollock dell’Università della California a Davis.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background