Elezioni Usa, ex capo staff Laura Bush: “Jill Biden potrà essere prima working first lady” 

Pubblicato da in data 29 Ottobre 2020

Elezioni Usa, ex capo staff Laura Bush: Jill Biden potrà essere prima working first lady

(Afp)

Pubblicato il: 30/10/2020 19:03

Se Joe Biden vincerà le elezioni il prossimo martedì, alla Casa Bianca si potrà avere per la prima volta una working first lady, proprio come tante donne che si dividono tra famiglia e carriera. “Jill Biden ha un lavoro a tempo pieno ed ha detto che vuole continuare ad insegnare, se il marito diventa presidente lei diventerà la prima first lady con una sua carriera”, sottolinea all’Adnkronos Anita Bevacqua McBride, ex assistente del presidente George W. Bush ed ex capo dello staff di Laura Bush, sottolineando come questo implicherà “un modo diverso di gestire il ruolo di first lady”.

“Nella mia esperienza alla Casa Bianca, alle first lady viene richiesto molto, dovrà trovare il modo, scegliersi i collaboratori giusti per poter gestire entrambe le cose, non è facile” continua, sempre parlando della possibilità della vittoria democratica. “Probabilmente lei è la più preparata a farlo”, aggiunge ricordando come abbia continuato ad insegnare quando era alla Casa Bianca come moglie del vice presidente.

“Con ogni first lady il ruolo cambia”, continua McBride che ora all’American University presiede un programma sulla storia delle first ladies, The First Ladies Initiative, ricordando come Michelle Obama abbia dovuto “mettere da parte la sua carriera quando è arrivata alla Casa Baicna, c’era molta pressione su di lei come prima first lady afroamericana, non ha voluto fare una cosa così diversa dalle precedenti first ladies”.

“Ma le cose cambiano anche in un così breve tempo – prosegue – l’intero concetto di donne e uomini che lavorano in una famiglia, chi deve mettere in pausa la propria carriera per l’altro, le linee ed i ruoli sono meno definiti”.

Ed ha questo proposito fa ‘esempio di Doug Emhoff, il marito della candidata democratica alla vice presidenza, Kamala Harris, che per appoggiare la campagna della moglie ha messo in pausa la sua carriera di avvocato e si prepara a diventare il primo ‘second husband’.

“Ha già mostrato di essere completamente a suo agio a mettere da parte la sua carriera, sta facendo campagna per la moglie, molte interviste, è interessante vederlo in questo ruolo a cui sembra molto preparato”, spiega la storica delle first lady che ritiene che, in caso di vittoria del ticket democratico, l’avvocato californiano sarà pronto ad assumere una sorta di ruolo ufficiale alla Casa Bianca.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background