Nuovo Dpcm in arrivo, Zanda: “Conte ascolti opposizioni” 

Pubblicato da in data 1 Novembre 2020

Nuovo Dpcm in arrivo, Zanda: Conte ascolti opposizioni

(fotogramma)

Pubblicato il: 02/11/2020 18:44

“Le misure che oggi ci sono state annunciate sono urgenti e necessarie, anche dolorose, ma certo non rinviabili, dovranno servire ad evitare un lockdown nazionale e ad invertire le cause dei contagi”. Lo ha affermato il senatore del Pd Luigi Zanda, nel suo intervento dopo le comunicazioni al Senato del presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, oggi che ha illustrato il quadro in vista del varo del nuovo dpcm.

“Il nostro voto e la posizione che assumeranno le opposizioni, daranno la misura anche della nostra sensibilità istituzionale e del nostro senso civico perché è proprio dalla compattezza con cui l’Italia saprà contrastare il virus che dipenderanno le sorti del nostro Paese per almeno un paio di generazioni”, ha detto Zanda.

“Un’opposizione che contrasta il governo -ha aggiunto- ha sempre una funzione positiva, ma, nelle condizioni estreme in cui si trova l’Italia, usare la forza dell’opposizione solo per ritardare o far fallire le iniziative del governo contro il coronavirus, è un atto senza sbocchi, puro autolesionismo politico e istituzionale”.

“Il presidente -ha concluso Zanda rivolgendosi a Conte- sia aperto nel rapporto con le opposizioni, faccia vedere al Paese che sta ricercando con costanza e buona volontà di coinvolgerle nella lotta al virus, chiami lui stesso i leader dell’opposizione, li incontri e li senta. E, se hanno indicazioni compatibili con le prescrizioni dell’autorità sanitaria e con gli interessi del Paese, le inserisca nei programmi del governo. Nel dramma che stiamo vivendo, nulla dev’essere lasciato di intentato”.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background