Lombardia zona rossa, Salvini: “Nuovo dpcm basato su dati vecchi” 

Pubblicato da in data 4 Novembre 2020

Lombardia zona rossa, Salvini: Nuovo dpcm basato su dati vecchi

(Fotogramma)

Pubblicato il: 05/11/2020 11:01

“Non ci rassegniamo a stare un mese così”. Matteo Salvini boccia il nuovo Dpcm e l’ordinanza che da domani trasformano Lombardia, Valle d’Aosta, Piemonte e Calabria in ‘zone rosse’. “Le chiusure a pezzettini male organizzate non sconfiggono il virus e rischiano di uccidere l’economia. Si rischia di non fermare il virus ma di fermare economia, commercio, lavoro, società: queste scelte non possono essere prese dalla sera alla mattina sulla base di dati vecchi. Non staremo a guardare le previsioni del tempo in tv”, dice in collegamento con Aria Pulita, su 7Gold. “Stiamo ragionando da ieri con sindaci, governatori, con Fontana”, aggiunge il leader della Lega.

“Solo in Lombardia, secondo le stime Confcommercio, questa scelta sbagliata costerà 4 miliardi. Se il decreto ristori è di 5 miliardi per tutta Italia, chi ci guarda capisce quanto sia una presa in giro. La domanda è: questo provvedimento servirà a sconfiggere il virus? No. E’ un provvedimento che spacca l’Italia in due. Lombardia, Piemonte, Val d’Aosta, Calabria, Puglia e Sicilia da una parte, sulla base di dati vecchi di due settimane. Che senso ha prendere una scelta così pesante e punitiva sulla base di dati vecchi? Oggi escono i dati nuovi”, afferma.

“Non ci si è preoccupati di alternative, perché l’alternativa alla chiusura c’è: terapie a domicilio, tamponi a domicilio, protezioni per i malati e i fragili. Questa è una punizione per i nostri figli e i nostri bimbi. Francia, Germania e Gran Bretagna non hanno preso decisioni simili: hanno scelto di salvare la voglia di socialità dei bimbi, organizzando meglio per esempio i mezzi pubblici. Qui si sono occupati del monopattino elettrico e non di autobus e metropolitane”, dice ancora.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background