Stati Generali M5S, Crimi a Casaleggio: “Legittimazione viene da partecipazione” 

Pubblicato da in data 13 Novembre 2020

Stati Generali M5S, Crimi a Casaleggio: Legittimazione viene da partecipazione

Fotogramma

Pubblicato il: 14/11/2020 11:14

Pronti via e nel M5S già si consuma il primo strappo sugli Stati Generali. Nel giorno in cui si apre il congresso grillino, Davide Casaleggio fa sapere in un duro post su Facebook di aver declinato l’invito a partecipare: “Ritengo che se ci sono delle regole di ingaggio, queste debbano essere rispettate”, scrive su Facebook il presidente dell’Associazione Rousseau, chiedendo che i voti ricevuti dai 30 delegati 5 Stelle siano resi pubblici.

“Quando pubblicheremo i dati? E’ scritto nelle regole d’ingaggio”, replica Vito Crimi, capo politico del Movimento, interpellato dall’Adnkronos. Il reggente grillino rimanda al regolamento postato sul Blog delle Stelle prima del voto, dove si legge che i risultati saranno resi noti “dopo l’elezione dell’organo di direzione del Movimento”. “Questo – spiega Crimi – era noto prima della votazione”. “Quando abbiamo eletto i candidati al consiglio regionale della Campania, abbiamo tenuto il numero di preferenze ricevuto dai singoli candidati riservato per due mesi fino a quando non è stata svolta la votazione per il candidato presidente”, rimarca ancora il capo politico. E a chi gli chiede se l’assenza di Casaleggio non rischi di delegittimare gli Stati Generali, Crimi replica: “La legittimazione viene dalla grande partecipazione”. (di Antonio Atte)


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background