Elezioni Usa, Trump: “Brogli ovunque, in Michigan più voti che persone” 

Pubblicato da in data 17 Novembre 2020

Elezioni Usa, Trump: Brogli ovunque, in Michigan più voti che persone

(Afp)

Pubblicato il: 18/11/2020 16:51

“A Detroit ci sono molti più voti che persone. Non si può fare nulla per porre rimedio a questo scandalo enorme. Vinco in Michigan!”. Donald Trump, a due settimane dalle elezioni Usa 2020, continua a ribadire accuse di frode e a rivendicare la vittoria. Il presidente si affida come di consueto ad una raffica di tweet per ribadire il proprio punto di vista.

“Il Grande Stato del Michigan, con un numero di voti nettamente superiore al numero delle persone che hanno votato, non può certificare le elezioni. I democratici hanno imbrogliato alla grande e sono stati scoperti. Una vittoria dei repubblicani!”, twitta. “Non hanno ammesso osservatori elettorali repubblicani nei luoghi in cui viene effettuato il conteggio. Incostituzionale!”, scrive in un altro messaggio, che non fa riferimento ad un luogo specifico. “Queste -afferma in un altro cinguettio- sono state elezioni truccate. Non sono stati ammessi osservatori repubblicani, ovunque ‘guasti’ alle macchine per votare (questo significa che sono stati scoperti mentre imbrogliavano), voti espressi a elezioni finite e tanto altro ancora”. Quindi, c’è spazio anche per un commento ad un articolo del New York Times: il quotidiano evidenzia che Trump ha ottenuto 10,1 milioni di voti in più rispetto a 4 anni fa. “E ho vinto le elezioni. Brogli in tutto il paese”.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background