Covid Italia, Signorelli: “Curva tende a lieve calo ma non è veloce” 

Pubblicato da in data 18 Novembre 2020

Covid Italia, Signorelli: Curva tende a lieve calo ma non è veloce

Fotogramma

Pubblicato il: 19/11/2020 18:47

“La curva dei casi di Covid-19 è abbastanza stabile e sembra tendere a un lieve calo. Solo che, come nella prima ondata, la discesa non è veloce”. Lo afferma all’Adnkronos Salute Carlo Signorelli, docente di Igiene e Sanità pubblica all’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano, commentando i 36.176 i nuovi casi da coronavirus in Italia su 250.186 tamponi nelle ultime 24 ore.

Da ieri, si sono registrati 653 morti, e sono 3.712 i ricoverati in terapia intensiva, con un incremento minore rispetto ai giorni precedenti (+42). “Abbiamo ancora tanti casi, e proprio questi numeri – aggiunge Signorelli – indicano l’impegno e la pressione sulle strutture ospedaliere. Dobbiamo infatti considerare che la degenza media è di due settimane e questo in alcune Regioni sta mettendo in difficoltà” gli ospedali. Una difficoltà che si può prevedere “ancora per una settimana-10 giorni”. E se il dato dei decessi è ancora impressionante, “bisogna dire che il primo elemento a risentire delle misure adottate è quello dei nuovi casi, poi si registra la frenata dei ricoveri e l’ultimo dato” a piegarsi è “quello dei decessi”. Dunque ora arrivano i primi segnali che “le misure stanno funzionando”, conclude Signorelli.

Coronavirus Lombardia, “trend in calo in Regione, misure efficaci”


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background