Regeni: Palazzotto (Leu), ‘non c’è più spazio per le parole, ultima chance per Egitto’ 

Pubblicato da in data 20 Novembre 2020

Palazzotto (Commissione Regeni): non c'è più spazio per le parole, ultima chance per Egitto

Pubblicato il: 21/11/2020 16:47

“Questa è l’ultima chance del governo egiziano per collaborare, l’ultima occasione prima di chiudere le indagini, interrompere ogni tipo cooperazione giudiziaria e passare ad una nuova fase: quella del processo. Non c’è più spazio per le parole“. Così all’Adnkronos Erasmo Palazzotto (Leu), presidente della commissione parlamentare d’inchiesta sul caso Regeni, commenta la chiusura delle indagini dei pm italiani entro il 4 dicembre sull’omicidio del giovane italiano trovato senza vita il 3 febbraio 2016 al Cairo.

“Credo che, al di là degli ultimi sviluppi legati alla telefonata di Conte ad al-Sisi – spiega – in cui sicuramente gli avrà fatto presente l’imminente chiusura delle indagini – siamo di fronte davvero all’ultima chiamata. In tutti i sensi. Fallito ciò, il Governo italiano non potrà far altro che prender atto del fallimento del dialogo con l’Egitto e della cooperazione giudiziaria. Non ci aspettiamo grandi novità da parte dell’Egitto, se le cose dovessero concludersi in questo modo, il richiamo all’ambasciatore diventa semplicemente un atto dovuto che segnala la fine di ogni collaborazione”.

“Se mi aspetto in extremis un passo in avanti dell’Egitto? No – afferma Palazzotto – Mancano pochi giorni alla conclusione delle indagini. Ho seri dubbi che in poco più di una settimana, potremo ottenere le risposte che non abbiamo avuto in 5 anni. Il governo dovrà trovare adesso il modo per mettere Al-Sisi di fronte alle sue responsabilità”, conclude.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background