Chi è vaccinato contagia? Cosa dicono Burioni, Crisanti e Capua 

Chi è vaccinato contagia? Cosa dicono Burioni, Crisanti e Capua

Foto Ipa/Fotogramma

Pubblicato il: 26/11/2020 13:55

Chi fa il vaccino Covid può ancora contagiare? E’ il quesito che in queste ore divide gli esperti e che alimenta il dibattito innescato dal parere sul tema di Ilaria Capua. “Chi si vaccina contro il coronavirus non si ammala ma si può infettare lo stesso e trasmettere la malattia se non porta la mascherina”, ha detto a riguardo la direttrice dell’UF One Health Center.

Vaccino Covid, Ilaria Capua: “Evita malattia ma non infezione”

Dopo un confronto con la stessa Capua sui social, oggi è tornato sul punto anche Roberto Burioni esprimendo “cauto ottimismo”. “Non sappiamo se i vaccini contro Covid-19 impediranno solo la malattia o anche la trasmissione” dell’infezione, è la premessa del virologo, che poi aggiunge: “I risultati preliminari a mio giudizio inducono a un cauto ottimismo. Ma l’ottimismo non basta, ci vogliono le prove”. “Una legittima domanda è quella che chiede se chi è vaccinato può avere un ruolo nella trasmissione della malattia. In altre parole, chi è vaccinato si infetta e non si ammala ma trasmette il virus, oppure chi è vaccinato non si infetta, non si ammala e non trasmette il virus? La questione è importantissima – evidenzia il virologo – perché nel primo caso non sarebbe possibile instaurare una immunità di gregge, nel secondo sì”.

Non si sbilancia Andrea Crisanti, direttore del Laboratorio di Microbiologia dell’Università di Padova, intervenuto a ‘Studio24’ su Rainews. Le agenzie regolatorie del farmaco “danno un’autorizzazione che è diversa da un’approvazione. Quindi, quando c’è un’autorizzazione in caso eccezionale, secondo me è meglio se più persone guardano i dati”, dice Crisanti. “D’altronde -fa notare-, se facciamo riferimento alle stesse dichiarazioni rilasciate dal direttore generale di Moderna, vediamo che ha detto una cosa che già 2 settimane fa avevo detto io ovvero che non è detto che i vaccinati non siano contagiosi. Sono protetti dalla malattia, ma possono essere contagiosi”. Crisanti torna poi sulle polemiche legate alle sue affermazioni sui vaccini, aggiungendo: “Vorrei ribadire che sul fatto che io sia favorevole ai vaccini non ci sono dubbi”.