Conte alla maggioranza: “Serve coesione per battersi in Ue” 

Conte alla maggioranza: Serve coesione per battersi in Ue

Pubblicato il: 09/12/2020 09:14

Un messaggio alla maggioranza (“serve coesione per battersi in Ue) e un altro per l’avvio in tempi rapidi del Recovery. Il premier Giuseppe Conte interviene alla Camera per le comunicazioni in vista del Consiglio Europeo dopo la giornata di ieri segnata da intense fibrillazioni sul fronte politico. Alla fine l’intesa sul Mes è stata raggiunta, e oggi Italia Viva ha firmato la risoluzione di maggioranza dopo l’intervento in Aula del presidente del Consiglio.

“I cittadini dei 27 Stati membri” dell’Ue “non perdonerebbero un segnale che contraddica lo storico accordo raggiunto sull’adozione di strumenti per la ripresa sociale ed economica” dopo la crisi legata all’emergenza coronavirus. Occorre quindi il “tempestivo avvio di Next generation Eu” ha affermato Conte alla Camera.

“L’Italia – ha spiegato – si farà promotrice di un cambiamento per integrare” il nuovo Mes “nel quadro della nuova normativa europea come il nuovo Next Generation Eu che auspico possa diventare strutturale”.

MES – “Sta cambiando la fisionomia dell’Unione europea, siamo determinati affinché la nuova Europa superi l’approccio angusto dell’austerità” ha sottolineato il premier, “convinto che per cambiare l’Europa sia decisivo ben altro percorso. Devono essere riconsiderate in maniera radicale struttura e funzione del Mes affinché sia trasformato in uno strumento diverso”. Per quanto riguarda il Meccanismo europeo di stabilità, “resta la responsabilità delle Camere sulla ratifica” del trattato, ha detto Conte.

Mes, Italia Viva firma risoluzione maggioranza

GOVERNO– “Spesso in quest’Aula ho rivolto alle forze di opposizione un appello all’unità e al dialogo. E devo riconoscere che in alcuni passaggi questi appelli hanno trovato ascolto. Ribadisco che il tavolo del confronto con le opposizioni rimane sempre aperto” ha sottolineato il premier nel suo intervento, rimarcando anche che “il governo ha bisogno della massima coesione delle forze di maggioranza per continuare a battersi in Europa e a svolgere il proprio lavoro”. “Il confronto dialettico tra le forze di maggioranza e interno alle forze di maggioranza è sicuramente un segno di vitalità e di ricchezza. Ma è senz’altro salutare che sia fatto con spirito costruttivo – ha aggiunto – che non ci faccia disperdere energie, che non ci distragga dagli obiettivi della nostra azione”.

TERRORISMO – Nella lotta al terrorismo internazionale “l’Italia condivide l’obiettivo di una migliore collaborazione in ambito europeo tra autorità di polizia e di intelligence” ha detto il presidente del Consiglio nelle comunicazioni alla Camera.

TURCHIA – Nei rapporti con la Turchia “è essenziale che l’Unione europea parli con una sola voce”, ha affermato Conte, per “non innescare dinamiche di escalation che non vogliamo, alimentare tensioni non è nell’interesse europeo”.

USA – “Sono convinto che il presidente eletto Biden avrà un approccio molto positivo al multilateralismo e ai rapporti transatlantici e sono certo che considererà l’Europa come un asset per gli stessi Stati Uniti” ha detto il premier.