Covid e Natale, Toti: “Restrizioni perché lo fa Merkel?” 

Covid e Natale, Toti: Restrizioni perché lo fa Merkel?

Foto Fotogramma

Pubblicato il: 15/12/2020 10:34

La nuova stretta prevista dal Governo per Natale “non è coerente col metodo usato finora. A me sembravano regole già abbastanza strette. Ora perché cambia idea la Merkel cambiamo idea anche noi? Il processo decisionale mi sfugge un po’”. Lo ha detto il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, a 24 Mattino su Radio24.

“Abbiamo discusso molto sulle zone di rischio quando sono partite per cercare di tararle, cambiare metodo ora non da’ senso e continuità alla politica che abbiamo scelto – ha ribadito Toti -. Con buona pace della Merkel che ha preso decisioni opportune, ma in questo caso noi abbiamo la nostra strada”.

“Io terrei le regole come sono adesso. Mi convince una stretta laddove serve, o un allargamento dove è possibile. E’ questo il metodo che avevamo discusso e deciso. Ora cambiare totalmente metodo non ha molto senso, e c’è anche una certa dose di ipocrisia. Se uno apre i negozi, i bar e i ristoranti e fa anche la lotteria per chi paga con la carta di credito è normale che la gente ci vada, naturalmente rispettando le regole”, ha evidenziato Toti in merito all’eventualità di inasprimenti delle norme per il periodo natalizio.

Per Toti “c’è un rischio sanitario ma c’è anche un gigantesco e sottostimato rischio per l’economia”. E poi, ha sottolineato il presidente della Liguria, “al momento non c’è sul tavolo una proposta formale del Governo per il cambio delle regole”.