Coronavirus, card. Zuppi: “Disuguaglianze non sono prezzo da pagare per forza ma scandalo” 

Coronavirus, card. Zuppi: Disuguaglianze non sono prezzo da pagare per forza ma scandalo

Il cardinale Matteo Zuppi (Ipa)

Pubblicato il: 21/12/2020 17:09

“Le disuguaglianze evidenziate anche durante la pandemia non sono un prezzo da pagare per forza, ma sono uno scandalo da combattere”. Lo ha detto il cardinale Matteo Maria Zuppi, arcivescovo di Bologna, intervendo al digital talk ‘Questo tempo nuovo – La società e l’economia in un mondo che cambia’, organizzato da Consenso Europa, società di Public affair e comunicazione strategica del Gruppo Hdrà.

“C’è ora un’opportunità: quello di costruire un sistema che combatta le disuguaglianze, ma questo -ha avvertito il cardinale Zuppi- non si può fare con una rinfrescata, con una ‘romanella’ come dicono dalle mie parti. Dobbiamo combattere la tentazione a tirare a campare, perché le contraddizioni evidenziate dalla pandemia sono tante così come sono di dimensioni enormi le sofferenze che essa causa. Dobbiamo essere seri, come ci ha invitato a fare Papa Francesco”.

“Le disuguaglianze -ha ricordato il cardinale- compromettono il futuro stesso delle giovani generazioni e quindi del Paese. E’ il momento delle scelte, bisogna mettere in piedi un sistema in grado di garantire le scelte adeguate e non tirare a ‘passare la nottata’, perché questo significherebbe non capire la pandemia. E non capire neanche la speranza che c’è tra le persone”.