Nessun evento trovato

Nessun evento trovato

Nessun evento trovato

Elezioni Usa, Trump barricato alla Casa Bianca: lo scenario 

Elezioni Usa, Trump barricato alla Casa Bianca: lo scenario

(Afp)

Pubblicato il: 22/12/2020 09:58

Joe Biden si prepara ad entrare alla Casa Bianca dopo le elezioni Usa 2020. Ma se Donald Trump non volesse uscire? Le istituzioni americane si preparano all’insediamento del nuovo presidente il 20 gennaio, ma Trump appare sempre più arroccato. Il presidente uscente è attorniato da un manipolo di fedelissimi irriducibili nel suo rifiuto di accettare la sconfitta elettorale. Una situazione che sta facendo crescere a Washington la preoccupazione su cosa Trump potrebbe fare nelle prossime settimane per tentare di rovesciare l’esito delle elezioni.

In un momento massimo di negazione della realtà, Trump è anche arrivato a dire che si rifiuterà di lasciare la Casa Bianca il giorno dell’inaugurazione. Un’affermazione enorme, che lui ha poi ritirato lasciando comunque allarmati i suoi consiglieri. In realtà diversi mesi prima del voto, a giugno, Biden, prevedendo che Trump non avrebbe accettato la sconfitta, affermò che in caso di rifiuto di lasciare la Casa Bianca sarebbe stato “scortato dai militari”.

“Nessuno sa bene che cosa possa succedere, lui è il presidente per un mese ancora”, affermano alla Cnn fonti della Casa Bianca sempre più allarmate per il fatto che Trump dia ormai solo ascolto ad una pletora di personaggi che hanno assunto posizioni estremiste. A cominciare da Sidney Powell, avvocatessa teorica del complotto dei ‘comunisti venezuelani’ per hackerare le macchine elettorali Usa, all’ex consigliere per la Sicurezza Michael Flynn, appena graziato dal presidente, che propone di usare la legge marziale per rifare le elezioni negli Stati chiave dove ha vinto Biden.

A questi si aggiungono Steve Bannon, il guru dell’ultra destra ex stratega della Casa Bianca ora sotto inchiesta federale, e che quindi potrebbe puntare alla grazia presidenziale, il consigliere commerciale, super falco anti Cina, Peter Navarro, e ovviamente l’avvocato personale, Rudy Giuliani, a cui Trump ha affidato la guida della campagna dei ricorsi elettorali che ha inanellato decine di sconfitte in tutte le sedi legali.

Si teme in particolare che Powell, che tre settimane fa è stata buttata fuori dal team legale della campagna di Trump per le sue dichiarazioni sfrenate, possa convincere il presidente a qualche passo estremo.”Gli avvocati sono molto preoccupati per qualsiasi cosa coinvolga Sidney Powell”, afferma una fonte vicina al presidente dopo che Powell, che spinge per un ordine esecutivo per sequestrare tutte le macchine elettorali, è stata vista ancora ieri alla Casa Bianca.

A preoccupare anche l’imminente vacanza natalizia a Mar a Lago, dove Trump sarà circondato dai irriducibili che lo potrebbero incoraggiare a continuare a portare avanti la lotta. “Abbiamo vinto a valanga”, ha detto Trump ieri in collegamento telefonico con un gruppo di sostenitori in Florida, negando la realtà dei 7 milioni di voti popolari in più e 306 voti elettorali di Biden.

Le fonti definiscono “inquietante” la prospettiva di Trump “ossessionato” da scenari improbabili per rovesciare le elezioni che incontra personalmente e parla al telefono con queste persone senza il controllo dei suoi consiglieri ufficiali.

Tra gli irriducibili figura Mo Brooks, deputato dell’Alabama che ha già annunciato che si opporrà alla ratifica della elezione di Biden il prossimo 6 gennaio al Congresso. Per poterlo fare però ha bisogno di un sostegno di almeno un senatore, ma i leader repubblicani al Senato hanno esortato ad evitare ogni inutile opposizione e a riconoscere la vittoria di Biden.

Nel cerchio magico degli irriducibili trumpiani c’è anche una new entry, Patrick Byrne, il fondatore di Overstock.com che nel 2019 ha dovuto lasciare la sua società per i suoi commenti sul ‘deep state’, che dopo la riunione alla Casa Bianca ha twittato che i consiglieri di Trump “vogliono che lui perda e gli mentono, è circondato da mediocri bugiardi”. In passato l’imprenditore ha ammesso di aver avuto per anni una relazione con la spia russa Maria Butina.