• one club dj selection

  • one club dj selection

  • one club dj selection

Digitale, Pisano: “Fondo innovazione da 50 mln diventa stabile in legge bilancio” 

Digitale, Pisano: Fondo da 50 mln diventa stabile in legge bilancio

La ministra dell’Innovazione tecnologica e digitalizzazione, Paola Pisano (Foto da Video istituzionale MID)

Pubblicato il: 08/01/2021 13:24

“Da quest’anno il Fondo per l’Innovazione tecnologica e la digitalizzazione da 50 milioni, inserito nella Legge di Bilancio, diventa stabile“. A sottolinearlo é la ministra dell’Innovazione tecnologica e digitalizzazione, Paola Pisano, che, in post ed in un video su Facebook, sottolinea che “ogni anno investiremo queste risorse per sviluppare servizi digitali più semplici ed efficienti, per agevolare il dialogo della Pubblica amministrazione con cittadini e imprese”. “Dalla diffusione dell’identità digitale alle firme elettroniche, dalla realizzazione dei servizi in rete al domicilio digitale, la sfida è migliorare la qualità dei servizi del settore pubblico” evidenzia la ministra. “La trasformazione digitale del Paese produrrà i risultati che auspichiamo se tutti i cittadini potranno beneficiarne, grazie a servizi e tecnologie che migliorino davvero la qualità della vita delle persone” afferma Paola Pisano convinta che “a prescindere dall’età, dal genere o dal percorso professionale” é “necessario adottare e diffondere tecnologie che migliorino davvero” la vita delle persone.

“La Legge di Bilancio, per il 2021, assegna risorse fino ad un milione di euro per diffondere Spid e migliorarne le modalità di erogazione”, sottolinea la ministra aggiungendo che “per ridurre divari sociali ed economici e favorire la didattica a distanza, la Legge di Bilancio prevede per le famiglie con Isee inferiore a 20mila euro e almeno un componente iscritto a un ciclo scolastico o universitario, la possibilità – nel momento in cui richiedono Spid – di avere un computer, un cellulare o un tablet dotato di connettività per un anno“. L’obiettivo di questi provvedimenti é “fornire strumenti e creare nuovi servizi che accelerino il cambiamento di cui l’Italia necessita” sottolinea Paola Pisano.