• Playtheone energy

  • Playtheone energy

  • Playtheone energy

Usa, pressing su Trump: “Si dimetta prima di impeachment”  

Usa, pressing su Trump: Si dimetta prima di impeachment

(Afp)

Pubblicato il: 09/01/2021 16:27

Con i democratici che stanno preparando gli articoli del nuovo impeachment contro Donald Trump, accusato di “incitamento all’insurrezione” che ha portato all’assalto del Congresso, aumentano le pressioni e le richieste da esponenti conservatori, con il Wall Street Journal in testa, affinché il presidente si dimetta.

Al coro si è unita nelle ultime ore anche Lisa Murkowski, senatrice dell’Alaska, diventata la prima repubblicana del Senato a chiedere le dimissioni di Trump. “Voglio che si dimetta, lo voglio fuori, ha provocato abbastanza danni”, ha detto la senatrice repubblicana moderata, che anche in passato aveva assunto posizioni critiche nei confronti di Trump.

Per fonti vicine a Trump, citate da The Hill, è improbabile che Trump – sempre più isolato ed arroccato in una Casa Bianca che si sta svuotando di collaboratori e consiglieri – accetti di dimettersi. Lo potrebbe fare, spiegano, solo se fosse convinto che veramente si andrà ad un nuovo impeachment, e che verrà condannato. In questo caso, per lui sarebbe la fine di ogni speranza di una rivincita, perché gli sarebbe proibito candidarsi di nuovo ad incarichi pubblici.

Ma l’idea di un Trump che, per evitare al Paese il trauma di un secondo impeachment, accetta di dimettersi a pochi giorni dalla scadenza del suo mandato, cozza però con l’immagine di un presidente che anche in queste ore è preoccupato principalmente di proteggersi da eventuali azioni legali suoi confronti. Un’ipotesi che è quanto mai reale dopo l’assalto al Congresso da parte della folla aizzata dal suo discorso, assalto che ha provocato la morte di cinque persone.

Le fonti di The Hill quindi prevedono che il presidente rimarrà al suo posto in questi ultimi giorni, e probabilmente annuncerà nuovi provvedimenti di grazia, anche per sé stesso e i suoi familiari, prima di lasciare la Casa Bianca per sempre e trasferirsi in Florida. Secondo il New York Times, la famiglia Trump starebbe preparando il trasferimento per il 19 gennaio, un giorno prima dell’insediamento di Joe Biden.

Da mesi Trump accarezza l’idea di decretare prima della fine del suo mandato un provvedimento che fornisca a sé stesso e ai suoi familiari uno scudo da incriminazioni federali. Ed ha più volte difeso il suo diritto a farlo. E la prospettiva che nei prossimi giorni faccia un passo del genere ha assunto più forza ora che il dipartimento di Giustizia non esclude azioni penali contro il presidente affermando l’intenzione di agire nei confronti di “chiunque abbia avuto un ruolo e dove indirizzano le prove”.