Crisi governo, Cei: “Preoccupati per tenuta Paese” 

(Adnkronos)

I Vescovi danno voce alla “preoccupazione per la tenuta del Paese” messo alla prova dalla pandemia e anche “dalla crisi politica” e chiedono a tutte le forze in campo di lavorare per “ricucire il tessuto sociale lacerato”.

Leggi anche

E’ proprio la “preoccupazione per la tenuta del Paese – spiega la Cei – che ha fatto da sfondo alla sessione invernale del Consiglio Episcopale Permanente, che si è svolta in videoconferenza ieri, sotto la guida del cardinale Gualtiero Bassetti. In questa fase delicata, è emersa l’urgenza di un’opera di riconciliazione che sappia sanare le diverse fratture che la pandemia ha provocato sul territorio nazionale, andando ad ‘aggredire’ tutte le fasce della popolazione, in particolare i più vulnerabili e gli ultimi”.

Il Paese “segnato dall’emergenza sanitaria e dalle sue drammatiche conseguenze sociali, e ora ulteriormente messo alla prova dall’attuale crisi politica, è stato il perno della riflessione dei Vescovi che si sono confrontati proprio a partire dall’analisi delle fratture – sanitaria, sociale, delle nuove povertà, educativa – visibili a livello locale e nazionale. La cronaca e i costanti contatti sul territorio restituiscono un quadro in chiaroscuro, dove alla creatività e alla resilienza dell’intera comunità italiana fanno da contraltare l’incertezza del futuro, l’inquietudine per la mancanza o la perdita del lavoro, una crescita significativa del disagio psicologico, l’emergere delle nuove povertà che stanno stritolando famiglie e imprese”.