Governo, Rosato: “Italia Viva a consultazioni senza veti”  

(Adnkronos)

Al Quirinale per le consultazioni dopo la crisi di governo e le dimissioni di Conte, Italia Viva andrà “senza veto o preclusione, rappresentando il fatto che abbiamo bisogno di un confronto sul programma. Per noi vengono prima le risposte alla lettera data al presidente del Consiglio, programmatica. Poi le indicazioni sui nomi derivano dopo”. Così Ettore Rosato di Italia Viva a Un giorno da pecora. Conte potrebbe essere ancora premier? “Lo abbiamo sempre detto, anche nei momenti più duri del confronto. Non abbiamo mai detto, presidente noi non la vogliamo più vedere”, replica.

Leggi anche

“Conte era un avvocato senza esperienza politica”, continua l’esponente Iv, adesso “la figura che può svolgere questo incarico deve essere una personalità autorevole e che sappia costruire una coalizione”. Al Quirinale per le consultazioni nella delegazione di Italia viva ci saranno “sicuramente Renzi e i capigruppo, poi vediamo, forse andrà anche io” ma “andrà Teresa Bellanova così sono due uomini e due donne”. Al Colle, spiega ancora Rosato, “non andiamo con nessun coltello tra i denti ma con delle richieste moto specifiche che riguardano il futuro del Paese”.

“Con qualsiasi presidente del Consiglio che avrà l’incarico ci confronteremo sulle stesse cose su cui abbiamo provato a dare una scossa al governo e se il presidente del Consiglio incaricato sarà capace di convincerci delle risposte saremo ben contenti di dare fiducia”, ha spiegato il presidente di Italia viva.

“Questa caccia al senatore sfrenata” è “una follia assurda: un senatore del Pd si è trasferito nel gruppo dei Responsabili solo per farlo nascere…Ecco, questo crediamo non sia utile”, ha poi aggiunto.