Vaccino Covid, Aifa: in Italia 7.337 reazioni avverse, 92,4% non gravi  

(Adnkronos)

“Sono arrivate 7.337 segnalazioni su un totale di 1.564.090 dosi somministrate (tasso di segnalazione di 469 ogni 100mila dosi), di cui il 92,4% sono riferite a eventi non gravi, come dolore in sede di iniezione, febbre, astenia-stanchezza, dolori muscolari. Con Comirnaty sono state osservate anche cefalea, parestesie, vertigini, sonnolenza e disturbi del gusto mentre con il vaccino Moderna, nausea e dolori addominali”. È quanto rileva il primo rapporto Aifa sulla sorveglianza dei vaccini Covid-19. Le segnalazioni riguardano soprattutto la prima dose del vaccino Comirnaty (Pfizer/BionTech) (99%), che è stato il più utilizzato e solo in minor misura il vaccino Moderna (1%).

“Nel periodo – prosegue l’Aifa – sono stati segnalati anche 13 decessi avvenuti nelle ore successive alla vaccinazione che, nelle segnalazioni più dettagliate e complete di dati, non sono risultati correlati alla vaccinazione e sono in larga parte attribuibili alle condizioni di base della persona vaccinata”.