On Air Now

Coronavirus, Fontana: “Si conferma rallentamento, ma non mollare presa” 

Coronavirus, Fontana: Si conferma rallentamento, ma non mollare presa

(Fotogramma)

Pubblicato il: 25/03/2020 13:48

I numeri del coronavirus in Lombardia sembrano continuare a rallentare. Lo ha detto il governatore Attilio Fontana, al punto stampa di oggi. “Questa sensazione di rallentamento della crescita nei numeri è costante, ma non dobbiamo assolutamente mollare la presa, anzi diamo una motivazione in più ai cittadini a restare in casa”, ha spiegato.

“Con queste misure i risultati si portano, se dovessimo alzare il piede sarebbe un disastro”, ha aggiunto.

Fontana ha spiegato che i divieti più stringenti dell’ordinanza della Regione Lombardia valgono per dieci giorni, a partire da domenica scorsa, quando sono stati emanati. “Non abbiamo ricevuto ancora – ha detto – formalmente il decreto, è inutile fare valutazione su testi che sono bozze e non si sa quanto fondati siano, l’unica cosa certa che risulta da tutte le bozze è che i provvedimenti già in essere alla data di entrata in vigore del dpcm rimangono in vigore per dieci giorni”. Dunque, “l’ordinanza della Regione di domenica per dieci giorni è in vigore, salvo che poi venga confermata e revocata dal presidente del consiglio. Tutti i divieti aggiuntivi rispetto al Governo, dalla chiusura degli alberghi a quella degli studi professionali, sono validi per altri dieci giorni, a partire da domenica”.

“Oggi alle 19 arrivano un gruppo di medici e di operatori sanitari inviati dalla Russia“, ha detto Fontana. “Arriveranno a Bergamo, sono in tutto circa 150 uomini che daranno una mano in una serie di attività di sostegno: ci sono medici, infermieri, persone destinate alla sanificazione”. Andranno all’ospedale da campo che stanno costruendo gli alpini: “Sono tutti specialisti, anestesisti, epidemiologi, persone molto qualificate che potranno sgravare i nostri medici”.