On Air Now
Precedente
Successivo

Casellati riprende Salvini per frase su senatori a vita  

(Adnkronos)

Momenti di tensione in aula al Senato sul finire dell’intervento del leader della Lega. Nel passaggio sui senatori a vita, Matteo Salvini, che in parte citava Beppe Grillo, è incorso nel richiamo del presidente Elisabetta Casellati, che ha detto che le sue osservazioni “non mi sono sembrate appropriate le sue osservazioni”, e poi le ha definite “irrispettose” nei confronti dei senatori a vita.

Leggi anche

“Ricordo ai senatori a vita che si apprestano a votare la fiducia, cosa diceva il leader dei 5 Stelle di loro, ‘non muoiono mai o muoiono troppo tardi’”, aveva detto Salvini concludendo il suo intervento in Aula, spiegando poi che si trattava di una frase di Beppe Grillo.

Dopo l’intervento di Casellati, Salvini ha aggiunto di essere d’accordo con la presidente: “Sì, è vero, sono d’accordo, sono parole vergognose, quindi sono certo che il senatore Licheri, del M5S che parlerà dopo di me, si scusi a nome di Beppe Grillo”.

Nel frattempo il clima si surriscaldava nell’emiciclo e Casellati ha ricordato che in oltre dieci ore di seduta tutti hanno finito con il raddoppiare i tempi di intervento ma che a nessuno è stata tolta la parola, data l’importanza della seduta.