On Air Now

ASCOLTA LA TUA INTERVISTA SU INSIDESTORY!

Borsa: Milano chiude positiva, Ferrari in rosso dopo i conti 

Milano, 2 feb. (Adnkronos)

Nuova seduta con il segno più per le borse europee in attesa di aggiornamenti dal fronte vaccini e di novità per quanto riguarda la “retail-mania”. A Milano, dove il Ftse Mib ha terminato la seduta a 22.066,87 punti, +1,11% rispetto al dato precedente, protagonisti della seduta sono stati i titoli della galassia Agnelli.

Nonostante le indicazioni arrivate dalle immatricolazioni a gennaio, il mercato nel primo mese dell’anno ha fatto registrare una contrazione del 14% ed la nuova entità formata da FCA e PSA ha segnato un -21,7%, Stellantis ha terminato la seduta con un +3,05%. Questo per merito di Goldman Sachs, che ha avviato la copertura sulla nuova entità con valutazione “buy”.

Promozione anche per CNH Industrial (+5,33%), su cui Equita ha incrementato la valutazione da “hold” a “buy” ed il prezzo obiettivo del 33% a 14 euro, mentre Ferrari, che nel corso della prima parte aveva fatto registrare un andamento decisamente positivo, ha terminato la seduta con un -2,98%.

Nel 2020 il fatturato del cavallino è sceso dell’8,1% a 3,46 miliardi mentre il risultato netto è arretrato del 13% a 609 milioni. Per l’esercizio corrente il giro d’affari è visto in quota 4,3 miliardi di euro.

Nuova seduta in positivo per Atlantia (+2,17%), che ieri ha spiccato il volo sui rumor di una nuova offerta vincolante da parte del consorzio guidato dalla Cdp, e giornata di guadagni anche per i titoli del comparto oil, che hanno approfittato della nuova seduta positiva del Brent (+2,3% a 57,7 $/barile): Eni ha terminato con un +1,35%, Tenaris ha segnato un +4,14% e Saipem un +3,69%.

L’ottimismo su una soluzione della crisi politica che eviti le elezioni ha permesso allo spread tra i Btp ed i Bund di confermarsi a 113 punti base. (In collaborazione con money.it)