La passione di Martina: “Così curo gli animali esotici”  

Pubblicato da in data 2 Agosto 2019

La passione di Martina: Così curo gli animali esotici

Martina Gallucci

Pubblicato il: 03/08/2019 13:06

La passione di Martina per gli animali trapela dalla voce. Come quando racconta di quella volta che operò una coniglietta che rischiava di morire. “Quando l’intervento è riuscito per me è stata una gioia fortissima – racconta all’Adnkronos – Vedere le persone emozionarsi come se i loro animali fossero dei figli ti dà la forza di affrontare anche gli aspetti negativi di questo lavoro”. A soli 26 anni, Martina Gallucci è una veterinaria fuori dal comune.

Nata a Cariati (Cs), ha studiato Medicina Veterinaria all’Università di Teramo, è specializzanda all’Università Federico Secondo di Napoli e da due anni lavora in una clinica veterinaria di Roma, assieme a un team di 20 medici, ognuno specializzato in un settore. Lei, assieme a due colleghi, non cura cani e gatti ma animali esotici e non convenzionali.

“Ci occupiamo di tre classificazioni di animali – spiega la veterinaria – piccoli mammiferi, come conigli, criceti, cavie, cincillà e furetti. Poi ci sono i rettili, quindi tartarughe, serpenti e iguane. E infine la famiglia dei pappagalli, che va dai canarini alle are. Il coniglio è il terzo animale domestico più frequente nelle famiglie degli italiani, insieme a furetti e criceti, animali molto più frequenti rispetto a serpenti e iguane”.

Eppure, nella clinica in cui lavora Martina – Polivet, aperta 24h con pronto soccorso e ambulanza – arrivano spesso rettili malati. E’ il caso di serpenti che non mangiano da mesi. “Il serpente mangia una volta ogni tre settimane – sottolinea Martina – In clinica ne sono arrivati alcuni che non mangiavano da 6 mesi e avevano ostruzioni intestinali. In quel caso bisogna addormentare il serpente, entrare in endoscopia e rimuovere eventuali fecalomi”. Ci sono poi dei rettili, come gechi, iguane e tartarughe che non riescono a fare le uova. “In quei casi – spiega la veterinaria – interveniamo sempre in endoscopie per rimuoverle”.

L’episodio che le è rimasto nel cuore, tuttavia, è stato quello della coniglia che viveva con una coppia che non poteva avere figli e si è ammalata all’improvviso. “Queste persone cercavano di mantenere il benessere della coniglia che viveva in una reggia, una stanza di 20 metri quadrati con molti giochi – racconta ancora Martina -. Mangiava molto pelo e così decidemmo di operarla. L’intervento andò bene, lei tornò a casa e fu una gioia immensa. Episodi come questo mi ricordano che vale sempre la pena fare questo mestiere”.

La vita da veterinario è dura ma Martina non sembra sentire la fatica. “Fare questo lavoro significa essere psicologi dei proprietari, che ripongono in te tutte le loro aspettative, ma anche le loro ansie e paure. E soprattutto – aggiunge Martina – bisogna saper capire le esigenze degli animali che a differenza degli umani non posso comunicare. La gioia più grande vedere le persone uscire dalla clinica contente. Perché in alcuni casi i loro animali sono dei veri compagni di vita”.

A chi desidera adottare un animale esotico Martina coniglia di prestare attenzione ad alcuni accorgimenti: “Di solito vengono considerati meno impegnativi rispetto a un cane o a un gatto ma non è così – rimarca -. Ad esempio, alcuni pappagalli come le are possono vivere fino a 50-60 anni. Prima di acquistare questo tipo di animale bisogna assicurarsi di potergli garantire uno stile di vita adeguato, quindi anche lo spazio per vivere. E poi bisogna sempre fare in modo di alimentarli e gestirli in maniera corretta”.


Opinioni dei lettori
  1. cephalexin 200 mg   On   17 Ottobre 2019 at 23:40

    Bronchitis is an inflammation of the bronchi, when there is a narrowing of their lumen, breathing becomes difficult, there is a cough with sputum. Let’s further define what bronchitis is. Symptoms and antibiotic treatment of this disease will be discussed in the article.

  2. viagra genérico   On   2 Ottobre 2019 at 13:04

    Si bien la edad suele ser una de las principales causas de la impotencia, no se considera la única, ya que existen muchos casos de hombres mayores que gozan de una vida sexual activa, gracias a su estilo de vida. Si quieres saber más, pulsa sobre el botón que se encuentra abajo, o lee el resto de artículos que te he preparado. En casos más graves puede llegar a originar problemas de eyaculación precoz. Esta disfunción es más común a medida que se envejece pero no es parte natural del envejecimiento.

  3. sitio educativo   On   17 Settembre 2019 at 11:22

    Disfunción eréctil e incontinencia. Se estima que entre el 30% y el 40% de los hombres por encima de los 40 años presentan algún grado de disfunción eréctil. Es un suplemento hormonal que siempre ha de ser recomendado y controlado por el andrologo. Cialis jogja…

  4. levitra genérico   On   12 Agosto 2019 at 08:49

    La correlación entre la disfunción eréctil y la baja autoestima parece obvia desde una dirección: una incapacidad para actuar en el dormitorio puede hacer que te sientas mal contigo mismo.

  5. comprar cialis   On   10 Agosto 2019 at 09:08

    En estos casos la mente del individuo abandona los pensamientos sexuales entrando en un círculo vicioso compulsivo de preguntas a sí mismo como: no voy a poder, creo que no tengo erección, que vergüenza, que pensará ella, etc. Los hombres son más propensos a problemas de erección si no están tan interesados ​​en el sexo; y son más propensos a la pérdida de la libido si tienen problemas de erección.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background